15 canzoni che hanno segnato le vostre estati

176
0
CONDIVIDI

1Domenico Modugno – Notte di luna calante (1960)

Canzone che ha segnato l’estate italiana del 1960. Musica e parole composte da Domenico Modugno, il brano fa parte dell’album “Modugno” pubblicato il 15 maggio 1961.

2Gino Paoli – Sapore di sale (1963)

Celebre canzone scritta ed incisa da Gino Paoli, fa parte dell’album “Basta chiudere gli occhi”, pubblicato nel 1964. Il brano rappresenta non solo il maggiore successo dell’artista, ma anche uno degli evergreen della musica italiana. Il singolo, pubblicato su etichetta RCA Italiana, raggiunse il primo posto delle classifiche in Italia. Il brano partecipò anche al Cantagiro 1963.

3Edoardo Vianello – Abbronzatissima (1963)

Disco 34 giri, scritto dallo stesso Edoardo Vianello per la musica e da Carlo Rossi per il testo. Nell’album che comprende la canzone, troviamo anche “Io sono Edoardo Vianello”, che l’RCA Italiana pubblica nello stesso periodo. Il disco raggiunge il primo posto nella classifica del 1963 e grazie soprattutto al brano “Abbronzatissima”, che rimane una delle canzoni simbolo degli anni sessanta italiani.

4OverPress consiglia

.

 

5Cugini di Campagna – Anima Mia (1974)

Brano dell’omonimo album “Anima mia” che conta dodici canzoni, tra cui otto provenienti dall’album precedente. E’ il primo album del gruppo che contiene brani scritti dai componenti della band. Anima Mia rimane la canzone che ha riscosso più successo, pubblicata come singolo insieme al brano Te lo dico”. E’ divenuta nel tempo oggetto di cover da parte di artisti internazionali, come Dalida, Perry Como o Frida degli ABBA.

6Village people – YMCA (1978)

Il titolo deriva dall’associazione giovanile cristiana Young Men’s Christian Association, e allude all’abitudine degli uomoni omosessuali nell’epoca pre-Stonewall di frequentare palestre annesse agli ostelli della YMCA, frequentatissime dai giovani proletari, come luoghi di approccio e incontro. Come in tutte canzoni dei Village People, anche in questo caso il tema dell’omosessualitá è affrontato per mezzo di doppi sensi e allusioni maliziose, tali da suonare innocenti per coloro che non fossero a conoscenza della valenza omosessuale nelle palestre. Al di lá del suo significato, la canzone è stata un grande successo, probabilmente il maggiore fra i brani della discomusic, e ancora è difusissima, immancabile in feste, spettacoli musicali e manifestazioni in tutto il mondo. Alla canzone è associato un vero e proprio ballo, inserito spesso negli spettacoli di vario genere.

7Bob Marley & The Wailers – Kaya (1978)

Canzone dell’omonimo album di Bob Marley & The Wailers, pubblicato per la prima volta nel 1978. Il disco venne registrato nel periodo un cui venne registrato Exodus, nel 1977, e  raggiunse la top five nelle classifica di vendita inglesi, ma venne criticato per l’adesione di Bob Marley a tematiche e ritmi più commerciali.

8Huey Lewis & The News – The Power Of Love (1985)

Titolo del singolo di Huey Lewis and The News, scritto per la colonna sonora del il film “Ritorno al futuro”. Fu il primo singolo del gruppo ad arrivare alla prima posizione della Billboard Hot 100, ed in seguito ottenne un discreto successo in tutto il mondo. La canzone fu nominata agli Academy Award del 1986 nella categoria oscar per la migliore canzone. La canzone viene utilizzata all’inizio del film “Ritorno al futuro”, nella scena in cui Marty McFly, interpretato da Michael J. Fox, va scuola con lo skateboard, e in altre scene successive.

9Madonna – Papa Don’t Preach (1986)

Secondo singolo estratto dall’album “True Blue”, venne pubblicato il 28 giugno 1986 negli Stati Uniti, e raggiunse il primo posto nella classifica Billboard Hot 100 già nella prima settimana di uscita, diventando cosi il singolo più venduto dell’anno. Venne composta da Brian Elliot con l’aggiunta di alcune strofe di Madonna, e racconta di una ragazza che confessa al padre di essere incinta e di voler tenere il bambino.

10OverPress consiglia

.

 

11Los Lobos – La Bamba (1987)

Remake del brano popolare messicano dello stato di Veracruz, eseguita principalmente durante i matrimoni. Negli anni questa tradizione è andata perduta, e la canzone è rimasta un tipo di danza folkloristica. È caratterizzata da influenze del flamenco spagnolo e dai ritmi afro-messicani, e vengono usati violino, chitarra, arpa e jaranas, tipico strumento di Veracruz. I Los Lobos realizzarono una versione più moderna per il film “La Bamba”, riguardante la vita di Valens, e raggiunse il primo posto nelle classifiche inglesi ed australiane.

12Francesco Baccini e Ladri di Biciclette – Sotto questo sole (1990)

Scritta da Francesco Baccini, Paolo Belli ed Enrico Prandi, ed è cantata dallo stesso Baccini con i Ladri di Biciclette nel 1990. La canzone raggiunse un grande successo e il 9 giugno 1990 sale in classifica al 15° posto diventando un tormentone estivo, rimanendo ad occupare la posizione fino al 17 novembre 1990. Ha vinto il Festivalbar 1990 ed è stato il 4° singolo più venduto dell’anno.

13Nicki French – Total Eclipse Of The Heart (1994)

È una ballata rock scritta e prodotta da Jim Steinman, interpretata originariamente dalla cantante gallese Bonnie Tyler nel 1983. Il brano è stato riutilizzato dallo stesso Steinman all’interno del musical “Tanz der Vampire” con il titolo “Totale Finsternis”. Venne abbozzato da Steinman nei primi anni 80, all’interno della colonna sonora del film “A Small Circle of Friends”, originariamente composto per Meat Loaf. L’etichetta discografica rifiutò di pagare Steinman, e lui preferì affidare il brano a Bonnie Tyler. Nel 1994 Nicki French ne ha cantato una versione dance, che nel 1994 raggiunse la posizione numero 2 della Billboard Hot 100 hit.

14Ricky Martin – Livin’ La Vida Loca (1999)

È stata pubblicata nel 1999 nell’album Ricky Martin ed è stata composta da Desmond Child e Ricky Martin, raggiungendo la vetta di moltissime classifiche nel 1999. Ha ricevuto diverse nomination ai Grammy Awards ed ha aiutato Ricky Martin ad ottenere un enorme successo negli Stati Uniti. E’ stato il suo primo singolo al primo posto nella prestigiosa Billboard Hot 100, rimanendoci per 5 settimane. Il video della canzone venne diretto da Wayne Isham e vede la partecipazione di Nina Moric. Nel 1999 ha ricevuto sei nomination agli MTV Video Music Awards, vincendo il riconoscimento come “miglior video pop” e “migliore video dance”.

15Beyonce feat. Jay-Z – Crazy In Love (2003)

Singolo che ha visto debuttare la cantante statunitense Beyoncé Knowles con la partecipazione del rapper e futuro marito, Jay-Z. Venne scritta insieme al produttore Rich Harrison per il primo album da solista di Knowles “Dangerously in Love”. Il brano contiene elementi dello stile funk degli anni settanta e dei generi soul e dance pop. Il brano implementa un sample della canzone degli anni settanta “Are You My Woman” dei The Chi-Lites. Crazy in Love si staglia al 118° posto nella lista delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi del Rolling Stone nel 2010. VH1 la inserì alla prima posizione nella lista delle 100 migliori canzoni degli anni 2000″. Rimase al primo posto della classifica Billboard Hot 100 e numero 1 nella UK Singles Chart per diversi mesi. Entrò nella top-ten delle classifiche di Australia, Canada, Danimarca, Irlanda, Italia, Nuova Zelanda, Norvegia, Paesi Bassi, Svezia e Svizzera.

16OverPress consiglia

.

 

17The Pussycat Dolls feat. Busta Rhymes – Don’t Cha (2005)

Scritta da Cee-Lo e Sir Mix a Lot, venne inizialmente registrata da Tori Alamaze nel 2004, ma divenne un hit mondiale solo nella cover delle Pussycat Dolls e Busta Rhymes nel 2005. E’ stato il secondo singolo delle Dolls, dopo “Sway” dal loro album di debutto PCD. Il coro del brano è basato sulla canzone del 1988 di Sir Mix A Lot Swass. Nel singolo, venne aggiunta una parte rap eseguita da Busta Rhymes e raggiunse la vetta delle classifiche in Regno Unito, Australia, Canada, Germania e Nuova Zelanda, mentre negli Stati Uniti si fissa alla posizione numero 2.

18The Black Eyed Peas – I Gotta Feeling (2009)

Pubblicato come secondo singolo da loro quinto album “The E.N.D”, venne prodotta da DJ francese David Guetta ed è stata pubblicata il 16 giugno del 2009. Nel giro di pochi mesi scala le classifiche dei singolo più venduti in moltissimi paesi del mondo, saldandosi al primo posto per diverse settimane consecutive. Supera il successo del primo singolo “Boom Boom Pow”, diventando il più grosso successo del gruppo. Il 27 giugno conquista la seconda posizione nella Canadian Hot 100, dietro il loro precedente singolo. Questo permette alla band di diventare uno degli undici artisti ad aver piazzato nello stesso periodo di tempo le prime due posizioni della Billboard Hot 100. La canzone ha venduto complessivamente più di 13 milioni di copie ed è stato il quinto singolo più venduto a livello mondiale nel 2009.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS