Le 10 cose più strane dimenticate negli aeroporti

187
0
CONDIVIDI
bagagli aeroporto

Capita a tutti di dimenticare delle cose. Purtroppo, quando si è in viaggio non è sempre possibile, o semplice, tornare indietro per recuperare.

Il portale flightright, dedicato ai passeggeri del trasporto aereo che intendono richiedere un risarcimento a causa di voli in ritardo, cancellati o in overbooking, racconta, attraverso un’infografica, le 10 cose più strane dimenticate negli aeroporti.

  1. Un’armatura. Un turista ha fatto giusto in tempo a salire sull’aereo, dimenticando però l’armatura che portava con sé. Il raro oggetto oggi si trova al Centro Bagagli non Reclamati dell’aeroporto dell’Alabama (USA).
  2. Un’oca canadese. Di sicuro è molto piacevole e comune portare con sé qualcosa che ricordi i propri viaggi. Ritrovare in un aeroporto un’oca canadese impagliata, però, non è da tutti i giorni.
  3. Una bambina di 4 anni. Una famiglia di Afula (Israele), diretta a Parigi, ha dimenticato la propria bambina all’Aeroporto Internazionale di Ben-Gurion. La vicenda si è conclusa bene: due ore più tardi, dopo un gelato e tante rassicurazioni, la piccola è stata imbarcata sul volo per la capitale francese.
  4. Un sistema di guida per missili. Il sistema è stato consegnato al Dipartimento della Difesa americano che si è assicurato che l’oggetto non potesse prendere altre direzioni o finire in mani sbagliate.
  5. Centinaia di rettili. Oltre la fantasia. Aeroporto di Oliver Tambo, Sud Africa: un odore intenso permette al personale dell’aeroporto di scovare dei container contenenti 1.600 animali tra lucertole e anfibi di contrabbando.
  6. Frammenti di teschio umano. Hollywood, Aeroporto Internazionale di Fort Lauderdale. Scene da film. Alcuni passeggeri svengono trovati in possesso di vasetti di terracotta dallo strano contenuto: frammenti di teschio umano…
  7. Una protesi. All’epoca in cui le protesi erano di legno, un passeggero in transito presso l’aeroporto di Sidney ha dimenticato la sua gamba senza mai reclamarla. Come avrà fatto senza? Nessuno lo sa.
  8. Il buon senso. Heather Cho, ex dirigente della Korean Airlines, finisce sui giornali per aver costretto un aereo a tornare al gate di partenza per far scendere uno steward che le aveva servito “male” le noccioline.
  9. Gemme preziose. Due tra le pietre più preziose ritrovate negli aeroporti negli anni includono un enorme smeraldo da 40.95 carati e un diamante da 5.8 avvolto in un calzino.
  10. Una Barbie “speciale”. Ritrovare delle bambole in aeroporto non è insolito. Alcune però sono davvero preziose. Come la Barbie che conteneva nella sua testolina ben 500 sterline.

infografica cose strane

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS