Ora è ufficiale, Casillas lascia il Real dopo 25 anni e va al Porto

150
0
CONDIVIDI
Casillas

Il Real Madrid saluta una leggenda Blanca e dello sport spagnolo. Iker Casillas da ieri sera non è più il numero uno e il capitano del Real dopo ben 25 anni di militanza nel club. Florentino Perez e il nazionale spagnolo hanno trovato un accordo per la rescissione del contratto e Casillas è diventato ufficialmente un giocatore del Porto. Oggi, alle ore 12, Casillas saluterà i propri tifosi consuma conferenza stampa che certamente sarà commovente e carica di significati.

Dopo 725 partite giocate con la Casa Blanca e 19 titoli vinti tra quelli di squadra e quelli personali, il “miglior portiere” della storia del Real a 34 anni lascia la squadra che lo ha fatto diventare grande e che lo cresciuto come uomo e come calciatore. Le cifre dell’accordo con il club lusitano sono di un contratto di due stagioni a 7,5 milioni di euro netti totali, circa 10 milioni lordi. Il resto, per arrivare ai 12,5 milioni di euro netti che avrebbe guadagnato se fosse rimasto, lo coprirà il Real Madrid per un totale di 5 milioni di euro.

Un saluto Real – Il Real ha salutato Casillas sul proprio sito ufficiale con una lunga lettera  di addio: “Prima di tutto e soprattutto, oggi per il Real Madrid è un giorno di ringraziamento e riconoscenza. Non va via uno dei migliori portieri del nostro club, oggi lascia questa squadra e inizia una nuova tappa calcistica il miglior portiere della storia del Real Madrid e del calcio spagnolo. In quest’addio, pertanto, ci sono milioni di sensazioni e una memoria piena di speranze, gioie, sacrifici, sforzi e trionfi unici. Iker Casillas ha fatto sì che il nostro simbolo fosse ancora più grande: è stato il nostro capitano e qui ha forgiato la sua leggenda da quando arrivò che aveva solo 9 anni. Siamo un club di 113 anni e Casillas ha difeso questa maglia per 25 di questi. Durante tutto questo tempo Iker è riuscito a diventare in uno dei nostri grandi simboli e si è guadagnato il rispetto, l’affetto, l’ammirazione e l’amore dei tifosi al di là dei colori e dei sentimenti”.

Nella nota si elencano i titoli conquistati da Casillas: “3 Champions, 1 Mondiale per Club, 2 Intercontinentali, 2 Supercoppe europee, 5 Liga, 2 Coppe del Re e 4 Supercoppe di Spagna con il Real Madrid; 1 Mondiale e 2 Europei con la nazionale spagnola, Trofeo Zamora, Trofeo Bravo, 5 volte miglior portiere del mondo, Premio Principe delle Asturie per lo Sport: la lista completa è impressionante e interminabile, ma soprattutto è un orgoglio e un onore per i madridisti. Iker va via, ma il suo esempio resta. Il suo comportamento nelle 725 partite giocate con questa maglia indica la strada a chi sogna di far parte di questa squadra. Grazie Iker, per tutto quello che hai fatto. Grazie perché rappresenti il meglio della nostra storia. Te ne vai, ma non dimentichiamo che apparterrai per sempre al cuore del Real Madrid”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS