Mondiale femminile: negli USA il calcio supera l’NBA come telespettatori

317
0
CONDIVIDI

Sicuramente un record per la finale della Women’s World Cup (WWC) di domenica scorsa, non tanto per i punti di share ma per il fatto che la maggior parte degli americani l’abbia preferita alla finale NBA o alla Stanley Cup. E i numeri non mentono, la finale tra USA e Giappone ha registrato l’incredibile punteggio di 15.2, cioè circa 20 milioni di telespettatori. 

lloyd

Il campionato mondiale di calcio femminile ha battuto quindi i grandi eventi sportivi, da sempre i più seguiti negli USA, a suon di “share”. Metti anche che la finale WWC vedeva in campo proprio la nazionale americana contro il Giappone, battuto 5 a 2; numeri che hanno fatto rabbrividire quelli raggiunti da due eventi di interesse assoluto negli States come la finale NBA e la finale di Stanley Cup (rispettivamente con una valutazione di 13.9 e 7.6, molto al di sotto delle medie stagionali passate).

Gli highlights della finale

Forse grazie anche alla vittoria delle americane, la finale della Women’s World Cup 2015 si aggiudica di diritto il primo posto fra gli eventi calcistici più visti nella storia della televisione degli Stati Uniti. Fino ad oggi al primo primo posto c’era la partita Stati Uniti-Portogallo della Coppa del Mondo 2014 (18,2 milioni di telespettatori), seguita dalla finale di Coppa del Mondo femminile 1999 (17,9 milioni di telespettatori), e la finale dei Mondiali 2014 tra Germania e Argentina (circa 17,3 milioni di telespettatori).

Rispetto a quando la Women’s World Cup ha avuto un buon piazzamento di “share”, nel 1999, i telespettatori sono saliti circa del 20%. Un dato che fa riflettere per due motivi: il calcio non è più visto come uno sport solo per uomini e in USA lo sport al femminile sta diventando veramente popolare. Dato che colpisce ancor di più se legato al calcio, mai troppo popolare in Nord America.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS