Cisco acquista OpenDNS, società che offre liberamente i propri DNS

171
0
CONDIVIDI

Alla Cisco – colosso nei servizi di networking – non mancava nulla se non forse rafforzare i suoi servizi per la sicurezza di rete. L’occasione si presenta con OpenDNS, il servizio per i nomi di dominio più sicuro al mondo. E l’affare viene concluso: Cisco acquista OpenDNS per 635 milioni di dollari.

Quello di Cisco per OpenDNS è un interesse mosso dall’intenzione di acquisire Umbrella, la suite cloud di OpenDNS che funge da scudo da malware, phishing, bot e attacchi online. Un interesse che va incontro all’ondata di digitalizzazione globale che, entro il 2020, porterà oltre 50 miliardi di dispostivi connessi a Internet. E Cisco farà il bene di tutti quanti questi rendendo più sicure le connessioni ai siti.

I server DNS (Domain Name System) e i domini di ricerca ci aiutano ricordandosi i domini Internet che utilizziamo frequentemente, evitando di digitarli nuovamente tenendone però traccia. Il protocollo DNS è la modalità con cui i nomi dei domini Internet vengono individuati e tradotti in indirizzi IP. OpenDNS è un servizio che offre liberamente DNS propri, che non siano però controllati da governi o enti militari al fine di evitare censura, vincoli e controllo sul traffico internet e i suoi contenuti.

Nonostante l’acquisizione nulla cambierà per gli utenti, che potranno continuare ad utilizzare i servizi come fatto fino a oggi, con il vantaggio di avere uno standard di sicurezza maggiore. Il team di OpenDNS si unirà al Cisco Security Business Group guidato da Avid Goeckeler, senior vice president and general manager di Cisco. L’acquisizione sarà completata nel primo trimestre dell’anno fiscale 2016.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS