Le 10 spiagge italiane più belle

516
0
CONDIVIDI

1Spiaggia di Grotticelle: Capo Vaticano, Calabria

Situata sulla Costa degli Dei, davanti a Trapani, è considerata una tra le baie più note e più suggestive della comunità di Ricardi ed è una tra le mete più ambite da milioni di turisti. E’ costituita da tre spiagge di sabbia bianca finissima, da cui si dipartono i piccoli scogli che la racchiudono come la cornice di un quadro, il tutto inondato dalla bellezza del mare azzurro cristallino. Alle spalle il verde della macchia mediterranea, e le infinità di sapori tipici.

2Cala Goloritze: Golfo di Orosei, Sardegna

Dichiarata “Monumento Naturale” della regione Sardegna nel 1993, questa spiaggia è una tra le più suggestive. Nata da una frana nel 1962, è nota per la presenza di un pinnacolo alto 143 metri. Meta non solo di turisti che vogliono godersi il mare, ma anche degli sportivi più estremi, per le sue vie d’arrampicata sportivo, tra cui la più famosa è la Sinfonia dei Mulini a vento. Altro elemento caratteristico è l’arco naturale sulla destra della baia e la sorgente d’acqua dolce che sfocia nel mare. L’arenile è composto da piccoli ciottoli bianchi e sabbia, ed è raggiungibile via mare o attraverso un sentiero in mezzo all’altopiano sardo.

3Spiaggia di Gavitella: Praiano, Campania

Situata sulla Costa Amalfitana, è una delle spiagge più accoglienti del paesaggio campano. Si tratta di una spiaggia completamente privata, l’arenile è lungo solo trenta metri ed è interamente costituito da ciottoli di cemento. A poca distanza dal fiordo di Furore, la spiaggia della Gavitella offre due vantaggi unici, la meravigliosa vista su Positano, le Isole de Li Galli e l’Isola di Capri e la possibilità di godersi il sole dal mattino alla sera, grazie alla sua posizione esposta ad ovest.

4Cala Capreria: Trapani, Sicilia

Situata nella rinomata Riserva Naturale dello Zingaro, con quasi mille settecento ettari di vegetazione, è una delle sette calette più famose della costa siciliana. La Riserva dello Zingaro è principalmente caratterizzata dalla flora e pendii montuosi, ma ciò che la rende speciale sono le calette di sabbia finissima e bianca e il mare cristallino, che ricorda molto il mare caraibico.

5OverPress consiglia

.

 

6Spiaggia “Giunco” dei due mari: Porto Giunco, Sardegna

Quello che contraddistingue questa spiaggia, adiacente alla Spiaggia di Simius, sono le magiche sfumature rosa opalino della sua sabbia, colore che le è conferito dai detriti di granito rosa della costa, erosa dal mare. Il suo soprannome “dei due mari” deriva dalla posizione, che la vede racchiusa tra il mare e lo stagno salato di Notteri. Nei periodi freddi, è possibile ammirare esemplari di fenicotteri rosa. Su un promontorio sorge un’antica torre, da cui è possibile gustarsi il meraviglioso paesaggio di Villasimius.

7Spiaggia di campo all’Aia: Procchio, Toscana

Una tra le più belle spiagge dell’Isola d’Elba, situata nella rinomata località balneare di Procchio. Famosa per la chiarezza de la bellezza delle sue acque, è caratterizzata dalla presenza del relitto di una nave sul fondale, con possibilità di ammirarlo a nuoto, grazie alla sua vicinanza alla riva. La Spiaggia di campo all’Aia offre intrattenimento per tutti, dalle famiglie agli amanti dei fondali marini.

8Isola Bella: Taormina, Sicilia

Situata sulla costa ionica a pochi chilometri da Taormina, l’Isola Bella è stata nominata Riserva Naturale dal WWF e in seguito dalla provincia di Messina. Caratterizzata da una spiaggia di sassi bianchi, per cui diventa d’obbligo un paio di scarpette da sub, da tenere dentro e fuori dall’acqua. Il mare è un misto di colori con tonalità tra il verde e l’azzurro. E’ un punto di riferimento per sub e amanti dell’escursioni, grazie alle numerose grotte da visitare e i variopinti pesci da ammirare.

9Spiaggia di Mezzavalle: Portonovo, Marche

E’ una spiaggia ancora incontaminata ed accogliente, protetta com’è dal monte alle spalle, e, alle ali, dalla baia di Portonovo verso nord e dal Trave verso sud. Si raggiunge a piedi attraverso i sentieri che portano al suo arenile bianco e sabbioso, assaporando il vento salino che si raccoglie. Dalla strada provinciale del Conero, si scende a valle attraverso una fitta radura ombrosa di quercia marine. A nord si può ammirare la baia di Portonovo, famosa per le mure del fortino Napoleonico. A sud troviamo il Trave, una lingua di roccia arenaria che si allunga verso il lago. Dai monti, si possono vedere i tramonti del sole e il meraviglioso panorama che ha da offrire.

10OverPress consiglia

.

 

11Punta della Suina: Gallipoli, Puglia

La lunga baia sulla città di Gallipoli è caratterizzata da una scogliera bassa che si alterna a lunghi tratti di spiaggia. In questa maestosa insenatura dall’acqua cristallina, splende sotto la luce del sole la spiaggia Punta della Suina, ormai meta turistica rinomata. Dalla fitta pineta si possono percepire i colori e i profumi della macchia mediterranea che costella le dune di sabbia. Il mare riprende i colori dei Caraibi, con sfumature intense tra l’azzurro e lo smeraldo. Dalla terrazza si può ammirare lo splendido panorama su tutta l’insenatura.

12Spiaggia di Cala Fuili: Dorgali, Sardegna

L’arenile della spiaggia di Cala Fuili, inserito nell’ampio golfo di Orosei, si presenta con un fondo di ghiaia chiara grossa mista a sabbia e sassi con scogli affioranti. Le sue acque sono trasparenti e limpidissime, mentre il verde della vegetazione offre un contrasto di colori unico nel suo genere. E’ stato set per il film “Travolti da un insolito destino” nella versione con Mariangela Melato e Giancarlo Giannini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS