CONDIVIDI
francia vieta cellulare

Dal 1 luglio sarà vietato parlare al cellulare per gli automobilisti francesi, anche utilizzando gli auricolari. Sarà invece consentito utilizzare i vivavoce integrati nelle autovetture. Il provvedimento, stabilito dal ministero dell’Interno guidato da Bernard Cazeneuve, si è reso necessario a causa dell’aumento della mortalità sulle strade transalpine.

Le statistiche parlano di un morto su dieci causato dall’utilizzo del cellulare durante la guida. In particolare, è ritenuto pericoloso l’utilizzo dei social network Facebook e Twitter o l’invio dei messaggi via SMS o WhatsApp.

Il governo di François Hollande ha irrigidito la normativa vigente aumentando le multe per tutti coloro saranno colti in flagrante: guidare con l’auricolare costerà 135 euro di multa e 3 punti sulla patente. «Il provvedimento vuole evitare che i conducenti si trovino isolati dall’ambiente esterno e perdano la concentrazione», ha commentato la sicurezza stradale francese.

Il tasso di alcoolemia per gli automobilisti più giovani verrà abbassato da 0,5 grammi su ogni litro di sangue a 0,2. Multe anche per chi utilizza i dispositivi intra-auricolari in moto, scooter e bicicletta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS