Il Wolfsburg blinda Allofs, il d.g. rinnova fino al 2019

141
0
CONDIVIDI
Klaus Allofs
Klaus Allofs, padre del progetto Wolfsburg e licenziato a dicembre scorso dopo 4 anni.

L’architetto del progetto Wolfsburg vuole continuare a stupire. Klaus Allofs, d.g. dei Lupi dal 2012, ha rinnovato il suo contratto con i biancoverdi della Bassa Sassonia fino al 2019.

Allofs è l’artefice della grand ascesa del Wolfsburg nelle ultime due stagioni, dopo aver preso la squadra in zona retrocessione e averla portata a suon di acquisti mirati e milionari, al secondo posto della Bundesliga. In tre stagioni l’ex d.g del Werder Brema ha portato al Wolfsburg Ricardo Rodriguez, Luiz Gustavo, Kevin De Bruyne e Andrè Schurrle, tutti acquisti di qualità e prospettiva pagati anche oltre 20 milioni di euro. La grande abilità di Allofs è stata quella di saper veicolare con sapienza le grandi potenzialità economiche del gruppo Volkswagen, che sino ad allora aveva investito molto male i suoi soldi in operazioni dispendiose e senza logica calcistica. Allofs invece, dopo aver regalato al Werder il suo periodo più bello con oltre 7 anni di vittorie, ha portato in società quell’esperienza da dirigente che nessuno aveva mai avuto prima. I risultati ne sono la dimostrazione anche se un vincente come lui non vuole fermarsi ancora: “Il Wolfsburg per me era una grande sfida e oggi lo è ancora di più. Abbiamo raggiunto i primi obiettivi ma ne abbiamo altri ancora più grandi e non sappiamo neanche noi dove poter arrivare”, ha dichiarato Allofs dopo aver firmato il suo rinnovo contrattuale.

Il prossimo obiettivo sarà quello di riportare un titolo nel club dopo la Bundesliga del 2009. Operazione che può riuscire il prossimo 30 maggi nella finale di Coppa di Germania contro il Borussia Dortmund.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS