Il Napoli tiene viva la speranza Champions. Battuto il Cesena 3-2

18
0
CONDIVIDI
mertens

Il Napoli batte il Cesena 3-2 e conquista tre punti fondamentali nella rincorsa alla Champions League. Quando mancano due partite al termine del campionato i partenopei si trovano al quarto posto in classifica a 3 punti di distanza dalla Lazio e a 4 punti dalla Roma seconda.

Il Cesena già retrocesso gioca con orgoglio

La squadra allenata da Domenico Di Carlo si presenta al San Paolo già retrocessa in Serie B ma con tanta voglia di stupire. Brienza e compagni complicano i piani di Benítez (seduto in tribuna per squalifica dopo i fatti di Parma) andando in rete al 15′ minuto con Defrel. L’attaccante francese batte Andújar con un tiro da fuori area che lascia attoniti gli spettatori presenti allo stadio San Paolo.

I partenopei reagiscono immediatamente al gol dello svantaggio e in un minuto ribaltano il risultato. Al 19′ Mertens prima porta in parità la gara e poi serve a Gabbiadini l’assist per il gol del sorpasso. 2-1 per gli azzurri ma il Cesena non molla e allo scadere del primo tempo trova la rete del 2-2 ancora con Defrel.

Secondo tempo convincente per il Napoli

Nella ripresa gli uomini di Benítez si proiettano in attacco alla ricerca del gol del vantaggio. La rete del 3-2 arriva al minuto 57 sempre grazie Mertens: il belga sfonda sulla sinistra e, su assist morbido di Hamsik, supera Agliardi sotto misura. Al 63′ Brienza spaventa di nuovo il San Paolo in rovesciata. Andújar mette in calcio d’angolo ma non senza qualche difficoltà. Un minuto più tardi Gabbiadini affonda Brienza in area di rigore rischiando il fallo. L’arbitro salva il Napoli non concedendo il calcio di rigore al Cesena. La gara finisce 3-2 senza altre emozioni.

La Fiorentina travolge il Parma 3-0

La Fiorentina, altra squadra italiana eliminata dall’Europa League a un passo dalla finale, batte 3-0 il Parma grazie alle reti di Gonzalo Rodríguez (13′), Gilardino (30′) e Salah (56′).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS