Roma e Inter sanzionate dall’UEFA per il fair play finanziario

472
0
CONDIVIDI
Roma - Inter

La Uefa ha sanzionato l’Inter e la Roma per il Financial fair play costringendo nerazzurri e giallorossi a pagare subito 6 e 2 milioni di euro. L’Inter dovrà poi pagarne altri 14 con condizionale se non verranno messe in atto le richieste dell’Uefa. Mentre per la squadra della Capitale ne ballano altri 4, soggetti – come riferiscono le agenzie di stampa – a condizionale legata al soddisfacimento di determinate misure operative. Anche le rose delle due squadre risentiranno del provvedimento.

Le rose ridotte

L’Inter potrà schierare nella prossima lista Uefa (sempre che riesca a qualificarsi) solo 21 giocatori. La riduzione dei giocatori in rosa nerazzurra decisa dall’Uefa salirà a 22 per il secondo anno; la rosa tornerà a 25 nella stagione 2017-2018 in caso di rispetto dei punti del patto stipulato con il governo del calcio europeo. L’Inter dovrà inoltre avere un deficit finanziario non superiore ai 30 milioni entro la fine del 2016 rientrando del deficit nel 2017. Prevista inoltre una limitazione degli acquisti di giocatori basata sul rapporto tra mercato in uscita e mercato in entrata, restrizione che potrebbe rientrare dal 2017-2018. Come anticipato, anche per la Roma stessa punizione legata alla rosa: 22 giocatori a partire dal prossimo campionato. La restrizione della rosa potrà essere abolita nella stagione 2016/2017 se il club soddisferà le misure finanziarie concordate.

BIG-uefa-logo

Il comunicato della Roma

«AS Roma e UEFA hanno concluso un accordo transattivo riguardante il rispetto del fair play finanziario – così un comunicato del club giallorosso – L’accordo si è reso necessario a causa di una storica deviazione dal requisito del pareggio di bilancio imposto dall’Uefa, derivante da perdite economiche accumulate in passato nonchè da una difficile situazione finanziaria del club antecedente all’acquisizione da parte dell’attuale proprietà. L’accordo – prosegue la nota – è il frutto di diversi mesi di dialogo con la Uefa durante i quali sono stati riconosciuti i significativi risultati conseguiti dentro e fuori del campo. L’accordo consente al club di proseguire con fiducia nella realizzazione del proprio business plan strategico, mirato alla crescita in ogni area. AS Roma rinnova il proprio sostegno al Fair Play Finanziario ed è orgogliosa di fungere da modello di nuova gestione nel calcio per le nuove proprietà, in particolare per quelle che acquisiscono club che versano in situazioni difficili».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS