CONDIVIDI
Napoli Higuain

Il Napoli esce con una beffa dalla sfida d’andata della semifinale di Europa League giocata al San Paolo. Davanti a 50.000 spettatori, la squadra di Benitez pareggia 1-1 contro il Dnipro subendo un gol in fuorigioco proprio allo scadere. Adesso per centrare la finale servirà una vera e propria impresa a Kiev nella gara di ritorno. Se è vero che il gol ucraino è arrivato con la netta posizione di offside di Seleznyov, è altrettanto vero che la formazione di Benitez doveva (e poteva) fare di più per portare a casa un risultato diverso.

Gli ospiti giocano la partita che tutti si aspettano. Ordinati e pronti a ripartire sfruttando le lacune della difesa partenopea. Il Napoli tenta di fare la partita, ma non trova sbocchi sia per lo schieramento attendista del Dnipro, sia per una manovra apparsa troppo lenta, soprattutto nella prima frazione di gioco. Gli azzurri nei primi 45′ sono pericolosi una sola volta con Insigne che colpisce il palo con una conclusione dalla distanza.

Gli ospiti in avanti non si vedono quasi mai, vista la predisposizione ad una partita di attesa. Nel secondo tempo il Napoli si presenta in campo più aggressivo e trova subito il gol. Siamo al 4′ e David Lopez devia in rete un corner. Subito dopo la rete, gli azzurri cominciano a macinare gioco e azioni da gol. Higuain ci prova per tre volte, ma si fa ipnotizzare da Boyko. Poi, però, quasi a fine match la solita dormita difensiva favorisce il gol del neo entrato Seleznyov che, in posizione di offside, devia in rete un cross basso di Fedetskiy.

Napoli – Dnipro 1-1

Napoli: Andujar, Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam, Jorginho, Lopez (25′ st Gargano), Callejon (31′ st Gabbiadini), Hamsik, Insigne (36′ st Mertens), Higuain. (1 Rafael, 4 Henrique, 26 Koulibaly, 88 Inler). All.: Benitez.
Dnipro: Boyko, Fedetskiy, Douglas, Cheberyachko, Leo Matos, Kankava (23′ st Bezus), Fedorchuk, Luchkevych (12′ st Bruno Gama), Rotan, Konoplyanka, Kalinic (34′ st Seleznyov). (1 Lastuvka, 2 Vlad, 39 Svatok, 99 Matheus). All.: Markevych Arbitro: Moen (Norvegia) 6,5.
Reti: nel st 4′ Lopez, 35′ Seleznyov.
Angoli: 14-1 per il Napoli.
Recupero: 1′ e 4′.
Ammoniti: Kankava e Fedetskiy per gioco scorretto.
Spettatori: 50 mila.

Aurelio De LaurentiisLa reazione di De Laurentiis. A fine gara, il pareggio in evidente offside del Dnipro, fa esplodere di rabbia il presidente azzurro: «Ho visto un arbitraggio inadeguato per l’Europa League. C’è un monarca come Platini non in grado di tenere alta questa competizione. Fa figuracce, forse è meglio che se ne vada». De Laurentiis è molto duro, ma assolve la squadra: «Alla squadra non posso rimproverare nulla – dice ancora -. Non vogliamo essere presi in giro, la gara con il Dnipro è stata condizionata».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS