CONDIVIDI
Letterman

Si avvicina il 20 maggio, giorno in cui David Letterman andrà in onda con il suo Late Show per l’ultima volta prima di andare in pensione. «Non si è giovani per sempre, e prima o poi bisogna farsi da parte. E meglio farlo quando si è in cima al mondo e quando tutti ti vogliono (ancora) bene», questo è il pensiero di Letterman, figura di spicco dello show business americano.

Lo stand-up comedian nato a Indianapolis (Indiana, Stati Uniti) si è costruito da solo la sua fortuna, intervistando pop star, attori di hollywood e addirittura Presidenti degli Stati Uniti. Nel suo salotto ha messo a nudo i tanti ospiti che a stento sono riusciti a stargli dietro. Ha fatto ridere, vergognare e anche commuovere. Ha reso le star un po’ più “normali” mostrando ai telespettatori il loro volto umano, i loro problemi più comuni.

VIDEO: Obama ospite di David Letterman

La celebre rivista Rolling Stone ha dedicato la copertina del nuovo numero a David Letterman. Se ne sta lì in prima pagina, sorridente, occhialuto e con quella felpa grigia che tanto lo fa sembrare normale, come uno zio che ci sta salutando e a cui stiamo dicendo grazie per tutti i bei momenti che ci ha fatto passare.

Say goodbye to a late-night legend: David Letterman gives us a rare, candid, touching interview as he prepares for his…

Posted by Rolling Stone on Mercoledì 6 maggio 2015

Gli americani ricorderanno a lungo le sue storie, le sue confessioni. A noi italiani rimarrà nella mente quell’incontro con Roberto Benigni in occasione dell’uscita nei cinema del film “La vita è bella“.

Letterman ha rivoluzionato i talk show. Li ha resi coinvolgenti mescolando in modo impeccabile comicità, informazione e gossip. Al momento in pochi sono riusciti a imitarlo. In futuro vedremo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS