Periscope tra streaming e pirateria: si cerca una soluzione

88
0
CONDIVIDI

Periscope lavorerà per contrastare la pirateria. La nuova applicazione per trasmettere video in diretta collaborerà con i più importanti network televisivi americani per salvaguardare gli eventi a pagamento. Lo ha detto Kayvon Beykpour, CEO e co-fondatore della nuova app di Twitter, durante un evento organizzato dal sito TechCrunch. Per Beykpour il problema della pirateria su Periscope è stato gonfiato dai media dopo il match di boxe tra Pacquiao e Mayweather, venduto in “pay-per-view” (al costo di 90 dollari) su HBO e Showtime.

Alcuni utenti Periscope hanno trasmesso in diretta streaming l’atteso match di boxe permettendo anche a chi non aveva acquistato l’evento di vederlo in diretta. Secondo quanto dichiara il CEO di Periscope, le richieste di rimozione di live streaming arrivate durante l’incontro di boxe sono state 66. Di queste, 30 sono state completate dopo pochi minuti mentre gli altri live streaming sono terminati spontaneamente.

streaming periscope

Applicazioni come Periscope e Meerkat soffrono la mancanza di norme che ne limitino l’utilizzo. La lega di hockey statunitense ha deciso, ad esempio, di vietare l’utilizzo di queste app nei pre-match per salvaguardare le esclusive vendute ai canali televisivi e il proprio profilo ufficiale, che vanta ben 22mila follower.

L’azienda ha detto di voler lavorare con partner come Hbo e Showtime per contrastare al meglio casi di pirateria, ma poter trasmettere video in diretta in qualsiasi movimento e senza nessuna autorizzazione può portare a violazioni del diritto alla privacy che vanno oltre l’evento sportivo.

Intanto in Italia, Telefono Azzurro ha chiesto uno sforzo a Twitter per contrastare il cyberbullismo dilagante che viaggia attraverso i suoi canali. «Si moltiplicano giorno dopo giorno i casi di giovanissimi registrati in video subito diffusi che calpestano ogni diritto e agevolano la strada al cyberbullismo», scrive l’associazione in una nota.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS