CONDIVIDI

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è stato accolto dagli applausi delle persone all’ingresso del Padiglione Italia di Expo 2015. Il premier ha percorso la strada che lo separava dal Padiglione tenendo in braccio sua figlia. Renzi, accompagnato dalla moglie, si è fermato a parlare con Marco Bonometti, il presidente dell’associazione industriale di Brescia e di Orgoglio Italia, il consorzio di imprese che ha realizzato l’Albero della Vita. «Mi ha detto di essere contento che siamo riusciti a finire l’Albero della Vita – ha spiegato Bonometti -, se non ci fosse stato non ci sarebbe stato neanche Expo»

Nel suo intervento alla cerimonia inaugurale, Matteo Renzi si congratulato con tutti coloro che hanno reso possibile questa Esposizione Universale: «Expo oggi è una realtà a Milano, città che non sa stare con le mani in mano, laboriosa e che saprà accogliere i turisti italiani e di tutto il mondo perchè è una città che ha sempre accolto, perchè Milano è stata la città che in questi 70 anni di Dopoguerra ha accolto tre generazioni di italiani e ha consentito a quelle generazioni di trasformare la propria vita in un progetto, in un sogno». Il premier ha lanciato un messaggio al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, assente all’inaugurazione di Expo 2015: «Ti spettiamo a Milano per questo evento».

«Se Milano sarà all’altezza dei suoi valori, tutta l’Italia, che vede questa città con grande affetto, talvolta con un pò di critiche, come fonte di ispirazione potrà continuare a credere nel fatto che il tempo nel quale stiamo vivendo è un tempo di opportunità e penso in particolar modo alle studentesse e agli studenti che da tutto il mondo vengono nelle grandi università di Milano perché – ha concluso Renzi – ha il ruolo di formare il capitale umano, concorrere all’educazione e alla libertà delle persone e quello di riscoprire che nel nostro Dna la parola cultura non si declina soltanto al passato, non è solo un museo, è il desiderio profondo di far scoppiare il cuore di entusiasmo, di passione».

Anche Papa Francesco è intervenuto in diretta video durante l’inaugurazione dell’Esposizione Universale. «Nutrire il pianeta nel rispetto dell’ambiente è una grande sfida a cui Dio chiama l’Umanità nel XXIesimo secolo», ha sottolineato Papa Bergoglio alla platea di Rho. «I volti di coloro che avranno un ruolo importante nell’esposizione, quelli di tanti operatori e ricercatori del settore alimentare. Il Signore conceda a ognuno di essi saggezza e coraggio perchè è grande la loro responsabilità. Il mio auspicio è che questa esperienza permetta agli imprenditori, ai commercianti, agli studiosi, di sentirsi coinvolti in un grande progetto di solidarietà: quello di nutrire il pianeta nel rispetto di ogni uomo e donna che vi abita, nel rispetto dell’ambiente», ha concluso il Pontefice.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS