CONDIVIDI
juve fiorentina

La Juventus batte la Fiorentina 3-2 e mette le mani sul campionato. Basta un punto alla formazione guidata da Allegri per vincere il quarto scudetto consecutivo. Vincono anche Lazio e Roma, le due squadre impegnate insieme al Napoli nella lotta al secondo e terzo posto che valgono l’accesso alla prossima Champions League.

La Juve rimonta e mette in cassaforte lo scudetto

Il rigore segnato da Rodríguez (33′), che ha permesso alla viola di passare in vantaggio, non ha scoraggiato la formazione bianconera. Due colpi di testa, prima di Llorente (36′) e poi di Tévez (45′), hanno ribaltato il risultato in favore della Juventus. L’Apache chiude il match al 70′ battendo Neto con un tiro a incrociare. Il gol del definitivo 3-2 lo segna Iličič su punizione al 90′.

Roma e Lazio, tre punti per la Champions

Roma e Lazio battono rispettivamente Sassuolo e Parma mettendo a segno complessivamente 7 gol. Doumbia (6′, primo gol in Serie A), Florenzi (27′) e Pjanić (74′) mettono ko la formazione neroverde mentre Parolo (10′), Klose (13′), Candreva (16′) e Keita (81′) mandano il Parma in Serie B.

Milan, crisi infinita

Il ritiro a oltranza imposto da Inzaghi non è servito al Milan per ritornare alla vittoria. Bertolacci (37′) e Niang (49′) mettono al sicuro il match. Al 66′ Mexès dimezza lo svantaggio ma al 90′ Iago Falque al 90′ chiude la gara su calcio di rigore segnando il definitivo 1-3. Il Genoa vince a San Siro. Non succedeva da 58 anni.

Il Chievo Verona batte il Cagliari 1-0 grazie al gol di Meggiorini (11′). I sardi hanno un piede in Serie B. La Sampdoria pareggia 1-1 contro il Verona (De Silvestri 65′, Toni 68′) mentre tra Palermo e Torino finisce 2-2. Vitiello (10′) e Rigoni (26′) in gol per i rosanero. Di Bruno Peres (13′) e Maxi López (60′) le marcature per i granata. 2-2 anche tra Cesena e Atalanta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS