L’Inter ora ci crede, Udinese battuta e sesto posto più vicino

30
0
CONDIVIDI
Inter

L’Europa non è più un miraggio per l’Inter di Roberto Mancini, che nell’anticipo del turno infrasettimanale di serie A vince per 2-1 con l’Udinese assestandosi a -1 dal sesto posto. La gara del Friuli è stata una partita molto divertente e aperta, dove l’Inter ha avuto la meglio grazie alla maggior qualità tecnica dei suoi interpreti, capaci di risolvere il match quando i friulani avevano avuto la forza di rimettere tutto in discussione.

La gara – Il primo tempo è la sagra delle occasioni sprecate, con l’Inter che con Icardi prima e per ben tre volte con Hernanes, costringe Karnezis all’intervento miracoloso per salvare i suoi. Stramaccioni prima del risposo resta in 10 per l’espulsione di Domizzi (doppio giallo) e nella ripresa subisce subito il vantaggio dell’Inter con il calcio di rigore (discusso) che Icardi trasforma con freddezza raggiungendo Tevez in testa alla classifica cannonieri con 18 gol. E’ una pazza Inter però, perché dopo soli due minuti Totò Di Natale trova il pareggio sfruttando al meglio un preciso assist di Allan.

Di Natale raggiunge Roberto Baggio a quota 205 reti segnate in Serie A

 

Lampo Podolski -La gara non ha un attimo di tregua e anche Badu viene espulso dall’arbitro Rocchi per un doppio giallo guadagnato per proteste. In 9 contro 11 l’Udinese mostra il fianco e la squadra nerazzurra si tuffa in avanti alla ricerca del pari. Mancini inserisce Podolski al posto di Guarin e il tedesco ripaga subito la fiducia sfoderando un sinistro da antologia che infila Kernezis per il nuovo vantaggio Inter. Da qui in poi in campo c’è solo la squadra di Mancini che però spreca l’impossibile mancando l’appuntamento con il ko per almeno tre volte. Nel recupero però, anche i bianconeri sprecano l’occasione del pareggio con Perica che per un soffio non beffa Handanovic per un 2-2 che per i nerazzurri avrebbe avuto il sapore di una sconfitta.

 

Udinese – Inter              1-2

Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Widmer, Danilo, Domizzi, Piris; Allan, Pinzi, Badu; Guilherme (dal 44′ p.t. Guilherme); Thereau, Di Natale (dal 16′ s.t. Kone).  All.: Stramaccioni

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Vidic, Felipe, Santon; Guarin (dal 20′ s.t. Podolski), Medel, Kovacic; Hernanes (dal 45′ s.t. Gnoukouri); Palacio, Icardi.  All.: Mancini

Arbitro: Rocchi
Marcatori: 48′ Icardi, 51′ Di Natale, 65′ Podolski

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS