Apple: record nel secondo trimestre. Venduti 61 milioni di iPhone

189
0
CONDIVIDI
Apple

Apple ha pubblicato i risultati fiscali relativi al secondo trimestre del 2015. La società con sede a Cupertino ha registrato un fatturato di 58 miliardi di dollari grazie alla vendita dei vari iPhone, iPad e Mac. Sono stati venduti 61,1 milioni di iPhone nell’ultimo trimestre. Gli iPad venduti sono stati 12,6 milioni mentre i Mac si sono stabilizzati a quota 4,5 milioni. Gli utili registrati nel secondo trimestre 2015 sono pari a 13,6 miliardi di dollari.

Questi risultati certificano la crescita dell’azienda californiana anche negli ultimi tre mesi, visto che lo sorso anno Apple registrava 45,6 miliardi di dollari di fatturato e un utile netto di 10,2 miliardi di dollari.

«Siamo entusiasti dalla crescita continua di iPhone, Mac e App Store che ci hanno portato al miglior trimestre di marzo di sempre. Stiamo registrando il più alto tasso di conversione di persone che passano ad iPhone e siamo all’inizio di un nuovo ciclo entusiasmante con il lancio di Apple Watch», ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple.

Apple ha fornito la seguente guidance per il terzo trimestre del proprio anno fiscale 2015:

• Fatturato fra i 46 miliardi di dollari e i 48 miliardi di dollari;
• Margine lordo fra il 38,5 percento e il 39,5 percento;
• Spese operative fra i 5,65 miliardi di dollari e i 5,75 miliardi di dollari;
• Altre entrate/(spese) di 350 milioni di dollari;
• Aliquota fiscale del 26,3 percento.

È stata annunciata anche l’autorizzazione, da parte del Consiglio di Amministrazione, per l’aumento di oltre il 50% per il programma dell’Azienda di ritorno di capitale agli azionisti. Nell’ambito del programma esteso, Apple prevede di utilizzare un totale complessivo di 200 miliardi di dollari in cash entro la fine di marzo 2017.

Le forti vendite registrate con le prime disponibilità di Apple Watch non potranno che rafforzare il potere di questa società nel panorama tecnologico mondiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS