L’Inter torna a vincere a San Siro e spera nell’Europa. Roma, crisi infinita

247
0
CONDIVIDI
Icardi

L’Inter batte la Roma 2-1 e torna a vincere a San Siro dopo 2 mesi (l’ultima volta fu contro il Palermo l’8 febbraio). Mancini inserisce quattro attaccanti e ha la meglio su Garcia nei minuti finali, quando Icardi anticipa Manolas e batte De Sanctis con un rasoterra preciso che si insacca in fondo alla rete. La Roma vede allontanarsi il secondo posto. La Lazio, battendo il Chievo Verona in casa, può fuggire in solitaria verso l’accesso diretto alla Champions League.

Primo tempo

Rudi Garcia manda in campo una Roma stravolta nell’11 titolare rispetto all’ultima sfida giocata all’Olimpico contro l’Atalanta. L’allenatore francese schiera in attacco il tridente Gervinho, Totti, Ibarbo e arretra Florenzi nel ruolo di terzino destro. A centrocampo torna Pjanić dopo aver superato un problema alla caviglia. Roberto Mancini tiene fuori Kovačić e manda in campo il giovanissimo Gnoukouri, alla sua seconda partita da titolare in Serie A.

Al sesto minuto ci prova De Rossi da fuori area. Il tiro del centrocampista nato a Ostia è centrale, Handanovic para senza problemi. Al 15′ l’Inter trova il gol con Hernanes. Il brasiliano calcia dal limite dell’area di rigore e infila la palla nell’angolino destro dove il portiere della Roma non può arrivare. I giallorossi reagiscono al gol subito e al 19′ minuto centrano il palo con Ibarbo. La Roma prova a organizzare qualche azione offensiva ma gli attaccanti di Garcia non sembrano essere in serata. Il primo tempo si chiude senza altre emozioni.

Secondo tempo

La prima azione pericolosa della ripresa se la costruisce Icardi. Al 52′ l’argentino supera Yanga-Mbiwa ma calcia alto sopra la traversa. Al 58′ la Roma risponde con Florenzi. Approfittando di uno svarione difensivo dell’Inter, Pjanić serve l’esterno giallorosso che però spreca una potenziale occasione da gol calciando alto. Al 63′ la formazione guidata da Rudi Garcia trova il gol del pareggio con Nainggolan. Il belga, servito da Pjanić, calcia di prima intenzione beffando la retroguardia nerazzurra. 1-1 e partita di nuovo in bilico.

Al 67′ Pjanić impensierisce Handanovič su calcio di punizione. L’estremo difensore nerazzurro respinge corto ma Vidić spazza in calcio d’angolo evitando ulteriori problemi per la retroguardia di Mancini.

All’84’ si scatena Icardi. L’argentino prima si divora la rete del vantaggio calciando fuori dopo essersi liberato magistralmente dei due difensori della Roma e poi, quattro minuti più tardi, trova il gol approfittando di un assist perfetto di Podolski, da poco entrato in campo al posto del giovane Gnoukouri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS