Terrorismo, blitz contro Al Qaeda in Italia: arrestate 18 persone

Il gruppo aveva base in Sardegna. Tra gli arrestati alcuni fiancheggiatori di Bin Laden in Pakistan. Alfano: «Il nostro Sistema funziona»

186
0
CONDIVIDI
terrorismo

Un blitz della polizia di Stato ha sgominato questa mattina un network terroristico internazionale di matrice islamica affiliato ad Al Qaeda operativo in Italia. L’indagine, coordinata dalla Procura di Cagliari e coordinata dal Servizio operativo antiterrorismo,  ha coinvolto le Digos di 7 province.

Sono finite in manette 18 persone in diverse zone d’Italia. La polizia ha spiegato che l’operazione è stata «condotta contro appartenenti ad un’organizzazione dedita ad attività criminali transnazionali che si ispirava ad Al Qaeda e alle altre formazioni di matrice radicale».

La base dell’organizzazione era in Sardegna

La base della presunta organizzazione era in Sardegna e gli affiliati progettavano attentati contro il governo del Pakistan. Il gruppo provvedeva ad alimentare la rete criminale anche attraverso l’introduzione illegale sul territorio nazionale di cittadini pachistani o afghani, che in certi casi venivano destinati verso alcuni Paesi del Nord Europa. In alcuni casi l’organizzazione faceva ricorso a contratti di lavoro con imprenditori compiacenti in modo da poter ottenere i visti di ingresso. Quando questo non bastava, si ricorreva alla richiesta di asilo politico, facendo passare gli infiltrati per migranti vittime di persecuzioni etniche o religiose.

Tra i fermati anche fiancheggiatori di Bin Laden

Dalle intercettazioni è emerso inoltre che due membri della cellula terroristica hanno fatto parte della rete di fiancheggiatori che in Pachistan proteggeva lo sceicco Osama Bin Laden.

Si è congratulato con le forze dell’Ordine il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che ha dichiarato che l’operazione dimostra che «il nostro sistema funziona» e «che il nostro è un grande Paese capace di assestare questi colpi. Congratulazioni al nostro antiterrorismo, alla polizia e ai magistrati per la straordinaria operazione», ha aggiunto Alfano nel corso della trasmissione Agorà su Rai Tre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS