InfiniteUSB-C: la soluzione alle porte mancanti del nuovo MacBook Apple

253
0
CONDIVIDI

Una delle caratteristiche più criticate del nuovo MacBook di Apple è senza dubbio la presenza di un’unica porta di collegamento che, nonostante la sua estrema versatilità, non è ancora adatta – almeno non da sola – a un mondo dove la maggior parte delle periferiche necessita di un apposito cavo per interfacciarsi con la macchina in uso. Ad ovviare in parte a questa problematica ci pensa InfiniteUSB, un progetto nato come concept nel 2010 e approdato su Kickstarter a marzo di quest’anno, che proprio recentemente ha aggiunto la compatibilità all’USB Type-C.

InfiniteUSB-C_b

Grazie ad InfiniteUSB, o in questo caso a InfiniteUSB-C sarà infatti possibile collegare due, tre o più periferiche tramite la singola porta USB Type-C del nuovo MacBook o quella presente sul nuovo ChromeBook Pixel di Google. L’unica limitazione per il momento è l’impossibilità di collegare una periferica e contemporaneamente ricaricare la batteria del computer, ma considerando il prezzo accessibile e la sua utilità potremmo considerarlo un dettaglio trascurabile. Per maggiori dettagli e per procedere all’eventuale acquisto potete fare riferimento al sito ufficiale. Vi lasciamo infine ad una breve dimostrazione del suo funzionamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS