Europa League: poker Napoli al Wolfsburg. Pari per la Fiorentina a Kiev

152
0
CONDIVIDI
Napoli Wolfsburg

Notte magica per il Napoli alla Volkswagen Arena. Battuto il Wolfsburg per 1-4 e qualificazione alle semifinali di Europa League in cassaforte. Nel match di ritorno allo stadio San Paolo i tedeschi dovranno segnare almeno 3 gol, senza subirne, per ribaltare il risultato. Apre le marcature Higuaín al 15′ minuto. L’argentino controlla la palla con il braccio prima di calciare in rete. L’arbitro non fischia e il Napoli passa in vantaggio. Hamšík mette al sicuro il match andando in gol al 23′ e al 64′. La chiude Gabbiadini, da poco entrato in campo, al 77′. Il gol della speranza (o della bandiera?) per la formazione tedesca lo segna Bendtner all’80’.

Pareggio importante per la Fiorentina in Ucraina. Contro la Dinamo Kiev la formazione guidata da Vincenzo Montella gioca un’ottima partita ma non riesce ad andare oltre l’1-1. Un tiro dalla distanza di Lens, deviato da Tomović, sblocca la partita al minuto 36′. Pareggia Babacar nei minuti finali con una rovesciata che rimette in corsa la viola in vista del ritorno.

Nella altre sfide il Club Bruges pareggia 0-0 contro il Dnipro mentre il Siviglia batte lo Zanit San Pietroburgo 2-1. Vanno in rete Ryazantsev (29′), Bacca (73′) e Suárez (88′).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS