Incredibile Dortmund, Klopp via a giugno

118
0
CONDIVIDI

Le strade di Jurgen Klopp e del Borussia Dortmund si separeranno a fine stagione. Dopo le notizie rivelate da Sport Bild in mattinata, alle 13.30 è arrivata anche l’ufficialità con la conferenza stampa indetta dalla società in cui lo stesso tecnico e l’a.d. Watzke hanno annunciato il divorzio. Il tecnico dei gialloneri ha chiesto di separarsi dalla società perchè: “avevo la sensazione di non poter più guidare questo club”, ha dichiarato un provato Klopp in conferenza stampa. Quella attuale è una delle peggiori stagioni da quando l’ex Mainz arrivò in Westfalia. La naturale scadenza sarebbe arrivata nel 2018 ma da tempo purtroppo, il ciclo calcistico tra Klopp e il Borussia sembrava essersi esaurito, complici anche scelte di mercato sbagliate o mal valutate.

Il decimo posto in classifica e la brutta sconfitta di M’gladbach, avrebbero sancito la fine dell’idillio tra Klopp e la dirigenza del Borussia che tramite il d.s. Zorc aveva chiesto al tecnico di invertire la rotta per centrare almeno la qualificazione in Europa League. Klopp avrebbe suggerito alal società il nome del suo successore che potrebeb essere il “solito” Thomas Tuchel, che dopo i rifiuti dati a Lipsia e Amburgo, stavolta non avrebbe esitazioni nell’accettare la panchina del Dortmund. Scherzi del destino, Tuchel arriverrebbe da Mainz, stessa città e stessa società da dove arrivò Klopp nel 2008 dove fu sostituito proprio da Tuchel che all’epoca allenava la Under 19. Un Dortmund quindi, nel segno della continuità.

In 7 anni da tecnico del Dortmund, Klopp ha disputato 311 gare conquistando il 49,4% di vittorie

Per Klopp invece è probabile un futuro in Premier League, con l’Arsenal che vorrebbe affidargli la panchina come successore di Wenger. Si prospetta un estate caldissima anche sul fronte allenatori. Si parla anche di anno sabbatico, nche perchè lo stesso Klopp ha dichiarato di: “non aver ricevuto nessuna offerta e di non essersi accordato con nessun club”.  Anche il Manchester City però, ci starebbe pensando per il dopo Pellegrini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS