Roma: l’Atac avrà 700 nuovi bus, i primi 100 per il Giubileo

I vertici dell'azienda hanno approvato anche investimenti per treni metro

378
0
CONDIVIDI

700 autobus a trazione diesel da 12 e 18 metri. Questo lo scopo della gara autorizzata dal Consiglio di Amministrazione di Atac per l’affidamento di un Accordo Quadro per la fornitura in leasing di nuovi mezzi per la città di Roma. L’intesa durerà quattro anni con un leasing da 10 e sarà articolata in più contratti applicativi. Già con il primo di essi, tuttavia, si prevede la fornitura di circa 300 bus, di cui i primi 100 saranno a disposizione già da gennaio 2016 per migliorare il servizio del trasporto pubblico capitolino in occasione del Giubileo. L’ammontare dell’investimento è di circa 10 milioni di euro sia per il 2016 che per il 2017.

Soddisfazione è stata espressa da parte dei vertici dell’azienda: «La gara – si legge in una nota – per assicurare la massima trasparenza verrà svolta con il sistema dell’e-procurement e partirà a breve. I mezzi saranno dotati di tutti i più moderni sistemi in termini di sicurezza, tecnologia, confort di viaggio e accessibilità: sono infatti previsti di sistemi di videosorveglianza, cabine di guida protette con porta di accesso riservata, sistemi multimediali per la comunicazione a bordo, sistema satellitare per la tracciabilità del mezzo, pedane di accesso ribaltabili manualmente, aria condizionata integrale, annuncio di prossima fermata».

Tornando sul discorso degli investimenti, è opportuno sottolineare come il cda abbia approvato anche le gare per la fornitura e messa in opera di quanto necessario (ruote, assili, freni, ecc) alla manutenzione straordinaria dei carrelli dei 53 treni CAF serie 300 ora in circolazione sulle linee metro A/B/B1 e sulla Roma Lido. «Si tratta anche in questo caso di un accordo quadro della durata di 4 anni con un primo contratto applicativo che prevede la consegna delle forniture da gennaio 2016 – si legge nella stessa nota dell’azienda – Il costo per il primo anno è di circa 10 milioni di euro. Anche questa gara partirà a breve e sarà ancora svolta con il sistema dell’e-procurement. Infine, il Cda ha approvato la dismissione dei titoli Intesa Bank Ireland plc scadenza giugno 2021 e giugno 2026: l’operazione porterà nelle casse di Atac circa 50 milioni di euro, che saranno destinati al miglioramento della qualità del servizio e all’abbattimento del debito bancario».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS