Microsoft compie 40 anni. Bill Gates scrive ai dipendenti: “conta ciò che faremo in futuro”

153
0
CONDIVIDI

Pochi giorni fa, Microsoft ha celebrato il suo 40° anniversario: sono infatti passati quarant’anni da quel 4 aprile 1975, giorno in cui Bill Gates e Paul Allen fondarono la Micro-Soft Company con l’audace obiettivo di portare un computer su ogni scrivania e in ogni casa. Grazie agli enormi passi avanti fatti nella tecnologia negli ultimi anni, quella che all’epoca poteva sembrare un’idea quasi folle, è oggi realtà, ma non per tutti: come sottolinea lo stesso Gates nella lettera inviata ai dipendenti dell’azienda in occasione dell’anniversario “la tecnologia è ancora fuori dalla portata di molte persone, perché complessa o perché costosa, o semplicemente perché non ne hanno accesso”. Di seguito potete leggere il testo integrale della lettera:

Domani è un giorno speciale: il 40° anniversario di Microsoft.

All’inizio, io e Paul Allen avevamo fissato l’obiettivo portare un computer su ogni scrivania e in ogni casa. Era un’idea audace e molta gente pensava che eravamo pazzi ad immaginare che fosse possibile. È incredibile pensare a quanto sia arrivata lontana l’informatica da allora, e possiamo essere tutti orgogliosi del ruolo svolto da Microsoft in quella rivoluzione.

Oggi, però, sto pensando molto di più al futuro di Microsoft che al suo passato. Io credo che l’informatica si evolverà nei prossimi 10 anni più rapidamente di quanto abbia mai fatto prima. Noi viviamo già in un mondo multi-piattaforma, e l’informatica diventerà ancora più pervasiva. Ci stiamo avvicinando al punto in cui i computer e robot saranno in grado di vedere, muoversi e interagire naturalmente, aprendo l’accesso a nuove applicazioni e responsabilizzando le persone ancora di più.

Sotto la guida di Satya, Microsoft è nella posizione migliore per guidare questi progressi. Abbiamo le risorse per risolvere difficili problematiche. Siamo impegnati in ogni aspetto dell’informatica moderna e siamo profondamente impegnati nella ricerca dell’industria. Nel mio ruolo di consulente tecnico di Satya, prendo parte alla revisione dei prodotti e sono rimasto colpito dalla visione e dal talento che vedo. Il risultato è evidente in prodotti come Cortana, Skype Translator, e HoloLens – e queste sono solo alcune delle molte innovazioni che stanno per arrivare.

Nei prossimi anni, Microsoft ha la possibilità di raggiungere ancora più persone e organizzazioni in tutto il mondo. La tecnologia è ancora fuori dalla portata di molte persone, perché complessa o costosa, o semplicemente perché non ne hanno accesso. Quindi spero che penserete a quello che ognuno di voi può fare per rendere la potenza della tecnologia accessibile a tutti, per connettere le persone tra di loro, e rendere il personal computing disponibile ovunque anche se l’esatto concetto di quello che un PC è in grado di fare si fa strada in altri dispositivi.

Abbiamo fatto molto insieme durante i nostri primi 40 anni, abbiamo dato la possibilità a innumerevoli imprese e persone di comprendere loro pieno potenziale. Ma ciò che più conta ora è ciò che faremo dopo. Grazie per averci aiutato a fare di Microsoft una fantastica azienda ora e nei decenni a venire.

bill_gates_paul_allen2

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS