Spark Electron: l’IoT si fa mobile

372
0
CONDIVIDI

Spark è una nuova realtà che si era già fatta conoscere due anni fa su Kickstarter con una campagna fenomenale per lo Spark Core: un micro-controllore compatibile con Arduino ma che offriva una piattaforma più piccola in termini di spazio e già col WiFi integrato. Manco a dirlo fu un successo: raccolsero 567.968 dollari su 10.000 richiesti.

Da poco l’azienda è tornata sul mercato fuori Kickstarter con il Photon, versione riveduta e corretta dello Spark Core, più economica e potente, disponibile a maggio, e da qualche giorno è stata attivata un’altra campagna di crowdfounding per un nuovo micro-controllore, Spark Electron, che in pratica porta l’IoT nel mondo mobile, integrando una nano-SIM in un micro-controllore.

Cattura di schermata (87)

Caratteristiche dello Spark Electron

  • processore STM32F205 ARM Cortex M3
  • 1MB Flash, 128K RAM
  • Cellular modem: U-Blox SARA U-series (3G) or G-series (2G)
  • 36 pin in totale: 28 GPIOs (D0-D13, A0-A13), e anche TX/RX, 2 GNDs, VIN, VBAT, WKP, 3V3, RST
  • dimensioni 5,08 cm x 2,03 cm x 7,62 mm (1,27 inclusi i pin)

La Nano-SIM è spedita assieme allo Spark Electron e funzionerà in buona parte del mondo, senza abbonamento ma un costo mensile a megabyte: 2,99 dollari ogni primo megabyte e un dollaro aggiunti per ogni megabyte in più. Gli sviluppatori stimano che un megabyte basti per circa 20.000 messaggi al mese, un numero più che sufficiente per quasi tutte le applicazioni. Qua sotto trovate la mappa dei paesi dove la SIM card funzionerà, grazie anche al fatto che Spark è diventato a tutti gli effetti un operatore virtuale.

spark operatore virtuale iot

Ma cosa offre Spark agli sviluppatori per Electron? Moltissimo:

  • Ambiente di sviluppo di Arduino: Spark Electron usa Wiring, lo stesso linguaggio di Arduino
  • REST API complete e il supporto a Javascript con SparkJS come anche il supporto a IFTTT
  • Tinker: una app per controllare Electron attraverso iOS senza scrivere righe di codice e con integrata la possibilità di flashare il firmware
  • Web IDE ae Spark Dev: WSpark offre un Web IDE, oppure Spark Dev, un IDE basato sull’editor open source Atom
  • Hardware e software open source.

Lo Spark Electron è ora disponibile su Kickstarter a questa pagina ad un minimo di 39 dollari per il modem 2G e 59 dollari per il modem 3G: on è il caso di dirlo, ma il progetto ha riscosso un successo incredibile e ha già preso 288.000 dollari su 30.000 richiesti. Le spedizioni partiranno a ottobre 2015.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS