MirrorSys: al MWC 2015 Huawei supera la percezione umana

693
0
CONDIVIDI

Huawei ha mostrato al Mobile World Congress 2015 un nuovo prototipo che merita un pizzico della vostra attenzione. Si chiama MirrorSys ed è un sistema progettato esclusivamente per superare i limiti della percezione umana visiva e uditiva attraverso un sistema di comunicazione ad alta definizione, per la condivisione in tempo reale.

MirrorSys è in grado di riprodurre luci, suoni e atmosfera di un determinato ambiente. Il prototipo presenta un display da 220 pollici di diagonale senza soluzione di continuità con una risoluzione che corrisponde all’acuità visiva umana a una distanza di 2,4 metri.

Il dottor Begole, Direttore del Huawei Media Technologies Lab, ha commentato così questa novità:

“In futuro saremo in grado di godere di paesaggi esotici inviatici in modalità wireless dalle fotocamere dei nostri amici, di vivere eventi sportivi in ​​diretta dal campo con atleti di livello mondiale o di fare shopping virtuale nelle boutique più esclusive del mondo. Tecnici altamente specializzati saranno in grado di riparare da remoto macchinari complessi, grandi chirurghi potranno eseguire operazioni delicate a distanza, e persone residenti in aree geografiche remote potranno accedere opportunità esclusive di istruzione, lavoro e divertimento.”

Il prototipo iniziale di MirrorSys è dotato di display 8K con angolo di visione di 110 gradi e campo sonoro a 22.2 canali audio con una latenza impercettibile. Mirrorsys trasmette chiaramente tutte le informazioni a un terminale remoto, offrendo al pubblico un’esperienza audiovisiva estremamente coinvolgente. In futuro le persone, le cose e i luoghi saranno collegati tramite dispositivi per la condivisione in tempo reale, stimolando lo sviluppo delle reti di comunicazione con ampia larghezza di banda e bassa latenza attraverso un gran numero di connessioni. Allo stesso tempo, crescerà la domanda di capacità di calcolo e di stoccaggio superiori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS