MWC 2015: Huawei punta sul 5G Air Interface

207
0
CONDIVIDI

Al Mobile World Congress 2015Huawei annuncerà una nuova serie di soluzioni Air Interface 5G. Le innovazioni basate su tecnologie 5G sono spinte dal crescente interesse verso l’Internet mobile e l’Internet of Things (IoT), destinati a dominare la scena da qui al 2020, e offriranno una user experience eccellente nonostante una crescita del traffico di rete pari al 1000%.

Investendo ingenti capitali in ricerca e innovazione, il team Huawei di Ricerca e Sviluppo del 5G ha raggiunto importanti traguardi nel campo del 5G Air Interface, dell’accesso radio virtualizzato e delle nuove tecnologie di radiofrequenza. Tra le nuove tecnologie Air Interface proposte da Huawei, citiamo le Self-Adaptive e Software-Defined, ovvero tecnologie di accesso non ortogonale basate su Sparse Code Multiple Access (SCMA) e Filtered-Orthogonal Frequency Division Multiplexing (F-OFDM). Huawei ha testato con successo la validità del suo prototipo.

I risultati provano che il nuovo design Air Interface può efficacemente migliorare l’efficienza dello spettro, la connettività e ridurre la latenza, facilitando così la realizzazione di scenari personalizzati applicati all’Internet of Things (IoT) e caratterizzati da un alto consumo di banda, come per esempio la realtà virtuale.

Al Mobile World Congress 2015 Huawei presenterà anche l’architettura della sua 5G Air Interface, in grado di supportare la tecnologia-prototipo full duplex che impiega la “multi-path fading cancellation” e un’ampia larghezza di banda. I risultati del test dimostrano che questo nuovo meccanismo full duplex effettivo è in grado di migliorare l’efficienza dello spettro del 200%, gettando solide basi per la futura unificazione degli spettri TDD e FDD.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS