Broadcom vuole uno smartwatch Android con 3G, NFC e non solo

306
0
CONDIVIDI

Broadcom, società statunitense che produce chip, punta in alto per accaparrarsi una nuova fetta di mercato, con uno smartwatch Android completo però di funzionalità superiori rispetto alla gran parte degli smartwatch con il software di Google.

img_20141208_093139-e1418051013291

Le principali differenze sono nell’hardware, la società infatti doterà il suo smartphone di un processore quad-core e una connettività 3G e Wi-Fi, Bluetooth 4.2, radio a banda larga, sistema GPS, NFC oltre alla ricarica wireless e al supporto opzionale per la fotocamera.

Broadcom sta chiaramente pensando al di fuori dei classici schemi degli “Android Wear” rivoluzionando il suo smartwatch con una connessione mobile (2G/3G) che permetterebbe agli utenti di utilizzare il dispositivo in autonomia, senza la necessaria “accoppiata” con lo smartphone e senza una rete Wi-Fi. Ora come ora sarebbe una novità ben accetta, nessuno smartwatch Android offrire ancora tanto sopratutto in termini di connettività mobile.

img_20141205_092010

Sarebbe una sfida anche nel campo della durata della batteria, che è già un handicap per molti smartwatch Android. Infatti normalmente la stragrande maggioranza di questi dispositivi, come il Sony Smartwatch 3, hanno un’autonomia di due giorni e si sperma che Broadcom voglia migliorare questa media sul suo prodotto. L’aggiunta del supporto di ricarica wireless certo è una comodità ma certamente non influisce sulla durata della batteria.

La piattaforma Broadcom “Android Wear” è per adesso disponibile solo ai produttori di hardware, ma la società presenterà ufficialmente il suo smartwatch al Mobile World Congress di Barcellona in programma da 2 al 5 marzo 2015.

Seguitelo con noi per scoprire molte altre interessanti novità!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS