Samsung 840 EVO: ancora problemi con gli SSD, a marzo l’aggiornamento

681
0
CONDIVIDI

Samsung sembra avere ancora problemi con i suoi SSD 840 EVO: già ad ottobre era uscito un firmware, versione EXT0CB6Q, che avrebbe dovuto – e in parte ha fatto – riparare il problema in lettura del SSD dei dati vecchi presenti in memoria, ma sembra che il problema sussista ancora, per cui a marzo dovrebbe arrivare un nuovo aggiornamento.

A quanto dicono diverse testate, e noi possiamo in parte confermare, c’è ancora un calo delle prestazioni: trovate il documento Samsung ufficiale sulle prestazioni nominali a questo link, ma sotto abbiamo evidenziato i valori importanti:

Performance nominali di Samsung 840 EVO: Sequential Read: Max. 540 MB/s
Sequential Write:
Max. 520 MB/s (250GB/500GB/750GB/1TB)
Max. 410 MB/s (120GB)
4KB Random Read (QD1): Max. 10,000 IOPS
4KB Random Write(QD1): Max. 33,000 IOPS
4KB Random Read(QD32):
Max. 98,000 IOPS (500GB/750GB/1TB)
Max. 97,000 IOPS (250GB)
Max. 94,000 IOPS (120GB)
4KB Random Write(QD32):
Max. 90,000 IOPS (500GB/750GB/1TB)
Max. 66,000 IOPS (250GB)
Max. 35,000 IOPS (120GB)

Qui sotto invece trovate i valori trovati con Samsung Magician da noi in due misure successive sul nostro 840 EVO da 250 GB: tra una prova e l’altra abbiamo semplicemente liberato un po’ di spazio in memoria, nell’ordine dei 2 GB, ma il calo nelle prestazioni delle letture casuali c’è comunque.
Samsung 840 EVO

Abbiamo rilevato oggi 45341 IOPS in lettura e 41776 IOPS in scrittura: siamo all’incirca alla metà del valore dichiarato da Samsung.

La casa coreana ha già annunciato di avere in programma un nuovo aggiornamento del firmware che arriverà a marzo: speriamo questa sia la volta buona, e che il nuovo firmware aggiusti definitivamente il controller difettoso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS