L’Europa fa grande il Real, Ancelotti sbanca Gelsenkirchen

345
0
CONDIVIDI

L’aria della Champions League rivitalizza il Real Madrid che sbanca Gelsenkirchen per 2-0 nell’andata degli ottavi di finale contro lo Schalke 04. Non è stato un Real devastante ma certamente la squadra di Ancelotti è stata brava a far valere il suo maggior tasso tecnico contro uno Schalke molto chiuso e sistemato perfettamente in campo da Roberto Di Matteo, eccezionale a livello tattico ma falcidiato da infortuni e squalifiche. Peccato infatti per l’infortunio di Klaas Huntelaar, che al 33′ del primo tempo è stato costretto ad uscire anzitempo dopo un contrasto con Varane. Al suo posto ha debuttato in Champions League il diciottenne Platte, bravissimo nel farsi trovare subito pronto e sfortunato quando al 74′ ha sfiorato il pareggio colpendo una clamorosa traversa su assist di Uchida. L’1-1 avrebbe cambiato le sorti della gara sia all’andata che nel ritorno del Bernabeu.

I gol del Real Madrid sono arrivati con Cristiano Ronaldo al 26′, che di testa ha superato il giovane Wellenreuther su cross perfetto di Carvajal. Nella ripresa, dopo varie occasioni sciupate da Benzema e Isco, i Campioni d’Europa hanno chiuso la partita (e forse anche la qualificazione) con una perla di Marcelo che dopo un uno-due con Ronaldo trova un super gol spedendo la palla sotto l’incrocio. Con il doppio vantaggio le merengues hanno un piede e mezzo ai quarti di finale anche se al ritorno non sarà una passeggiata contro uno Schalke apparso comunque sempre in partita e mai in completa sofferenza.

Schalke o4 – Real Madrid      0-2
Schalke: Wellenreuther; Nastasic, Howedes, Matip; Aogo, Neustadter, Boateng, Hoger, Uchida; Huntelaar, Choupo-Moting.   All. Di Matteo
Real: Casillas; Marcelo, Varane, Pepe, Carvajal; Isco, Kroos, Lucas Silva; Bale, Benzema,Ronaldo.   All. Ancelotti
Arbitro: Atkinson (ENG)
Marcatori:  26′ Ronaldo, 79′ Marcelo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS