Apple sta assumendo esperti del settore automobilistico

1396
0
CONDIVIDI

 

Secondo alcune voci che circolano in rete la compagnia di Cupertino starebbe incrementando l’intensità del suo operato nel settore automobilistico, il che fa sorgere una domanda spontanea: come può una società che investe la maggior parte del suo denaro in alluminio e circuiti, immettersi un un’industria brutale come quella automobilistica? Si potrebbe pensare che Apple voglia rivoluzionare l’idea di automobile come fece con il telefono nel 2007, e vista l’importante posizione della società nel mercato globale, potrebbe essere anche fattibile. Tuttavia, se la Mela volesse davvero importare il suo marchio in questo settore, la salita che dovrebbe affrontare, è abbastanza ripida da poterla far crollare. Nonostante un po’ di perplessità, i progetti di Tim Cook e Jony Ive parlano chiaro, eccone alcuni.

Integrazione di CarPlay nel cruscotto

CarPlay, come Android Auto, ha un difetto abbastanza consistente, ha funzionalità limitate alle comuni operazioni che si fanno con lo smartphone. Infatti, non permette di controllare le funzioni dell’auto, come il climatizzatore, la radio, le luci e molte altre normali operazioni che le nostre macchine già possiedono. Questo si traduce nella necessità di dover abbandonare l’applicazione, per poter interagire con le varie funzioni dell’auto tramite il normale computer di bordo, rendendo l’operazione alquanto fastidiosa.

Se Apple riuscisse ad implementare in CarPlay un software universale che permetta una gestione completa di tutte le funzioni di una macchina, come la strumentazione, il riscaldamento dei sedile e tutto il resto, allora potrebbe arrivare a competere con fornitori del calibro di QNX la divisione di BlackBerry, che già offre un prodotto di questo tipo. Se davvero si riuscisse a sfruttare un software di questo tipo, allora è lecito pensare che Apple possa raggiungere un discreto successo in questo campo, visto che le case automobilistiche, conoscendo la notorietà della società americana, non si farebbero sfuggire una simile occasione.

Mappe con Real Street View

Negli ultimi anni Apple ha lavorato molto sulla propria applicazione Mappe cercando di colmare il gap per la visuale tridimensionale, per poter offrire un esperienza il più realistico possibile. Dopo l’acquisizione della C3 Technologies nel 2011, la compagnia ha sostituito il servizio con Google Maps, considerata l’unica in grado di offrire una visione dei quartieri più vicina alla realtà, cosi da mostrare ai propri utenti più punti di riferimento per quando di naviga verso una destinazione. In questi ultimi giorni, sono stati avvistati numerosi furgoni appartenenti ad Apple carichi di telecamere montati sui tetti, il che potrebbe significare che la società stia testando una propria soluzione di street view.

applemysteriouscar.0.0.0

Apple sta prendendo CarPlay davvero seriamente

Da quando è stato annunciato, CarPlay è in poco riuscito a conquistare un posto nel cuore degli automobilisti di tutto il mondo, allo stesso modo di Android Auto. Visto il successo che ha ricevuto, mi stupirei in un futuro prossimo, vedere persone senza CarPlay come optional della propria macchina. Apple potrebbe essere della mia stessa opinione, quindi è altamente probabile cha possa arrivare ad ottimizzare nuovi driver per sbloccare una serie di potenziali funzionalità che possano permettere all’utente di interagire con iPhone o iPad senza costringere l’utente a distogliere lo sguardo dalla guida.

Automobile o non automobile?

Questa è la domanda a cui tutti, dopo aver letto questo articolo penserete, ovvero Apple sta lavorando per introdurre una propria linea di macchine o si occuperà solo del comparto software? Domanda che sorge spontanea, visto che in passato abbiamo visto alcuni prodotti di questo tipo, come Gogoro, lo scooter elettrico, a cui lo stesso Cook ha lavorato. Questa è l’idea che va per la maggiore, Apple potrebbe davvero arrivare a produrre un mezzo di trasporto elettrico, visti i continui passi avanti di questo settore, con skateboard, biciclette, motorini elettrici ecc.

La conclusione più improbabile è che la compagnia di Cupertino arrivi a produrre una vera e propria macchina, nonostante non manchino le voci e i rumors. Qualche giorno fa, FT e Business Insider hanno riferito che Apple ha iniziato l’assunzione di esperti nel settore automobilistico, il che si tralucerebbe nella volontà di creare una propria linea automobilistica. Secondo questi report la squadra di Jonathan Ive ha iniziato ad avere una serie di incontri con i dirigenti e gli ingegneri di alcune casa automobilistiche. Inoltre, Apple avrebbe già assunto l’unità di testa della Mercedes-Benz di R & S della Silicon Valley.

gogoro-012-1020.0

Se questa affermazione fosse stata detta cinque anni fa, ci sarebbe stato solo da ridere, ma in un mondo dove la tecnologia e la ricerca di nuove fonti di energia per le macchine sta crescendo sempre più, non mi stupirebbe che Apple si immetta in questo campo.

Tesla ne è la prova vivente, infatti, è stata già creata una startup per l’Apple Watch per il controllo di tutte le funzioni e lo stato dell’auto. Come avevamo già visto, non è un app ancora completa, a causa di molte mancanze dal punto di vista dello sviluppo, ma è un inizio, che se unito all’esperienza di Tesla nel settore, può arrivare a dare vita a qualcosa di fantastico.

Tesla sta lavorando nel settore automobilistico da più di 10 anni, ma a causa di mancanza fondi non è mai stata in grado di lasciare il segno in questo campo. Apple dalla sua possiede 180 miliardi di dollari in banca, che corrisponde a poco meno delle capitalizzazioni di GM, Ford e Volkswagen insieme. Non bisogna dimenticare nemmeno che uno dei sogni di Steve Jobs era quello di creare l’iCar.

AppleFerrari-iCar-1

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS