I thailandesi vogliono il Milan, maxi-offerta da 1 miliardo di euro

555
0
CONDIVIDI

Un gruppo thailandese di primaria importanza ha recapitato a Silvio Berlusconi una maxi-offerta da 1 miliardo di euro. Vogliono prendersi il Milan mettendo fine all’epoca berlusconiana che proprio il prossimo 20 febbraio compirà 29 anni. L’identità del gruppo, secondo quanto scrive Repubblica, rimane ancora avvolta nelle ombre così come lo è stata la trattativa, approdata ora al passo fondamentale.

L’accordo sarebbe stato trovato due settimane fa ad Arcore, alla presenza dei rispettivi consulenti. Le garanzie sull’investimento ci sono ma inizialmente il gruppo di investitori thailandesi dovrebbe entrare nel Milan acquistando una quota di minoranza del 30% dal valore di 300 milioni di euro. L’accordo prevede l’acquisto delle restanti quote entro tre anni senza che Berlusconi possa opporsi.

Durante la prossima settimana i thailandesi sbarcheranno a Milano per definire il tutto e per svelare la loro identità. Nulla è però deciso in via ufficiale. Il gruppo di Bangkok, in teoria, potrebbe rivelare il pacchetto di maggioranza o Berlusconi potrebbe decidere di cambiare idea e di tenersi stretto il club rossonero. Uomini di strettissima fiducia hanno convinto l’ex premier a firmare il pre-accordo puntando sul capitale che questi investitori possono immettere nel Milan, cancellando i debiti con le banche (256 milioni) e il deficit (60 milioni). I restanti capitali verranno investiti per riportare il Milan in Europa e per dare vita al progetto stadio già ufficializzato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS