Tanto cuore e Marco Reus, è tornato il Dortmund che diverte

792
0
CONDIVIDI
Forse la tempesta è passata, o forse no. Quel che è certo è che il Borussia Dortmund ha ripreso a vincere con forza e coraggio, quelle caratteristiche che erano mancate fino a due settimane fa. E poco importa se la condizione o il gioco non sono ancora quelle spumeggianti tipiche della gestione Klopp, perché l’importante è fare punti e abbandonare il più presto possibile la parte bassa della classifica. Contro un sempre ostico Mainz è arrivata una vittoria sofferta ma meritata, frutto di un secondo tempo eccezionale e fatto di grande carattere ma anche di qualità eccelsa, dove Marco Reus ha dimostrato di essere ancora una volta un campione eccezionale e guida indiscussa del Borussia Dortmund. Altri tre punti che portano consapevolezza nel gruppo giallonero e che soprattutto spazzano via le paure che fino ad oggi avevano bloccato le giocate dei campioni del Dortmund. Adesso tutto sembra svanito in virtù di una sferzata voglia di risalire la classifica e, magari, di stupire ancora.
La gara – Doccia fredda in avvio per il Borussia con il Mainz che al 1′ trova subito la rete del vantaggio con il perfetto sinistro di Soto che sorprende Weidenfeller. Per attendere una vera lezione da parte dei gialloneri di casa bisogna attendere addirittura la ripresa quando in appena 4′ la banda Klopp ribalta il risultato prima con un preciso colpo di testa di Subotic su calcio d’angolo e poi con la 71.a perla di Marco Reus che su assist delizioso di Kampl supera Kapino e deposita in rete la palla del vantaggio festeggiando nella migliore maniera il fresco rinnovo di contratto. All’improvviso ritorna però il buio nella retroguardia del Borussia (complice anche l’assenza di Hummels per influenza) e dopo soli 2′ Malli ne approfitta per segnare di destro il gol del 2-2. Altra doccia fredda per il Borussia e cammino ancora in salita. La grinta però è quella dei giorni migliori e il Borussia si rituffa in avanti alla ricerca dell’unico risultato che interessa veramente: la vittoria. Prima ci priva Kagawa sfiorando di un niente il palo alla sinistra di Kapino e paio 70′ arriva la giocata di classe che regala il colpo del 3-2: Reus pennella un lancio splendido per Aubameyang che on area stoppa di destro e col sinistro batte Kapino in uscita. Altro gol pesante dell’ex Saint Etienne sempre più titolare inamovibile dell’attacco giallonero. Lo stesso Aubameyang propizia poi il sigillo del 4-2 calciando a rete una punizione molto potente che Kapino respinge sui piedi di Sahin che al volo di sinistro realizza il poker per il Borussia.
Borussia Dortmund – Mainz     4-2 

Dortmund: Weidenfeller – Piszczek, Subotic, Sokratis, Schmelzer – Sahin, Gündogan – Kampl, Kagawa, Reus – Aubameyang.  All. Klopp

Mainz: Kapino – Brosinski, Bell, Bungert, Bengtsson – Soto, Baumgartlinger, Geis – Malli, Hofmann – Okazaki.   All. Hjulmand

Arbitro: Stieler

Marcatori: 1′ Soto, 50′ Subotic, 54′ Reus, 56′ Malli, 70′ Aubameyang, 77′ Sahin

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS