Il Werder non si ferma più, Augsburg fermato in casa

390
0
CONDIVIDI

Un Werder Brema sempre più bello e convincente ha conquistato la quarta vittoria consecutiva in campionato superando in casa per 2-1 il Bayer Leverkusen nel posticipo domenicale della 20.a giornata di Bundesliga. Era da oltre due anni che al Weserstadion non si vedeva una squadra così spettacolare e offensiva, con il tecnico Skripnik che è stato capace in appena tre mesi di plasmare un gruppo unito e di ottima qualità. La più bella sorpresa è forse l’esplosione di Devie Selke, cannoniere dell’under 21 tedesca e ormai nuovo astro nascente di un Werder che adesso inizia a respirare anche profumo d’europa. Un gol del gioiello di casa e una perla su punizione di Zlatko Junuzovic, hanno messo KO un Bayer che nel 2015 non è ancora riuscito a dimostrare il proprio valore. Schmidt deve assolutamente ritrovare le geometrie di inizio campionato se non vuole veder scappare le altre in zona Champions League.

Ride invece l’Augsburg, nonostante il pareggio subito in rimonta dall’Eintracht Francoforte. Alla SGE Arena i bavaresi hanno impattato 2-2 vanificando il doppio vantaggio conquistato con le reti di Klavan e Bobadilla. prima della fine del primo tempo Aigner ha accorciato le distanze per i rossoneri di Assia. Nella ripresa il capocannoniere Meier ha siglato il pareggio su assist di Zambrano consegnando ai suoi un punto prezioso per la corsa all’Europa League. L’Augsburg aggancia a quota 34 punti lo Schalke 04 continuando a restare tra le prime quattro del torneo.

 

 

Werder Brema – Bayer Leverkusen        2-1

( 17′ Selke, 29′ Junuzovic, 43′ Calhanoglu)

 

Augsburg – Eintracht Francoforte          2-2

(7′ Klavan, 37′ Bobadilla, 47′ Aigner, 70′ Meier)

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS