Maltempo sull’Italia, treni in ritardo e tir bloccati su A1. Morti tre anziani a Brescia

766
0
CONDIVIDI

Forti disagi per la neve su gran parte dell’Italia. Treni in ritardo o cancellati. Circolazione in tilt anche sulle autostrade. La situazione è piuttosto complicata soprattutto nel nodo di Bologna, fanno sapere le Ferrovie dello Stato. I regionali stanno subendo ritardi anche pari a 60 minuti. Circolazione rallentata in Lombardia, con interruzioni sulla Milano-Gallarate e sulla Milano-Chiasso. A Brescia tre anziani sono morti per un infarto mentre stavano spalando la neve.

Emergenza maltempo in tutta la fascia litoranea dell’anconetano nelle Marche. Le forti raffiche di vento che imperversano dalla giornata di ieri hanno causato forti problemi soprattutto tra Senigallia e Ancona, dove la spiaggia è stata quasi completamente inghiottita dal mare.

neve

Una valanga caduta sulla provinciale della Valle Gesso, in provincia di Cuneo, ha isolato migliaia di persone che vivono nelle frazioni a monte di Valdieri. Fortunatamente la strada era stata chiusa al traffico.

Forti disagi anche per chi viaggia in autostrada. Sulla A1 i veicoli pesanti non possono transitare fino a stasera alle 20. Ai mezzi pesanti che scendono da Torino o Milano verso Firenze è stato consigliato di percorrere la A7 Milano-Genova, A12 Genova-Livorno e la A11 Firenze-Pisa nord o la strada statale Aurelia in direzione di Roma.

Molto più critica la situazione sulla A14, chiusa nel tratto tra Cattolica e Bologna, dove gli autisti dei tir bloccati a causa del divieto di transito sono stati soccorsi da squadre di volontari armati di acqua e biscotti. Chiusa per neve l’autostrada A13 da Padova Est a Bologna nelle due direzioni.

big-snow

L’aeroporto di Bologna è stato riaperto mentre a Senigallia è scattata la pre-allerta alluvione. Le forti piogge hanno fatto alzare il livello del Misa. A Parma interi quartieri si trovano senza energia elettrica.

Maltempo anche in Sardegna. Scuole chiuse a Ollolai, Gavoi, Belvì, Fonni, Desulo, Tonara, Aritzo e numerosi altri paesi in seguito all’allerta meteo diramata dalla Protezione civile. Freddo polare nel nuorese e abbondanti nevicate al di sopra degli 800 metri.

neve-gelo-italia-e1360583339998

Nel Lazio continuerà a piovere fino a domani. La Protezione civile parla di “precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale”. A Roma cinque clochard sono stati messi in salvo. Si trovavano sotto i ponti del Tevere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS