Google lavora a un servizio taxi senza conducente. Uber trema

542
0
CONDIVIDI

Un servizio taxi senza conducente? Sì, ci sta lavorando Google. Sappiamo che la società californiana sta progettando nuovi tipi di automobili completamente automatizzate capaci di portarci a destinazione senza pretendere il nostro controllo. Utilizzare queste autovetture per un servizio taxi potrebbe rappresentare uno dei tanti obiettivi del colosso Web.

Ne ha parlato il CEO Larry Page, anticipando quella che potrebbe essere una vera rivoluzione nell’ambito mobilità urbana. Un servizio del genere metterà Google in stretta competizione con Uber. La società diventata famosa grazie al suo motore di ricerca ha speso 258 milioni di dollari per finanziare quella che allora era la giovane startup Uber. David Drummond, Chief Legal Officer e vicepresidente senior del reparto corporate development di questa azienda, dice di avere tra le mani alcuni screenshot relativi all’applicazione per il noleggio delle auto che bigG starebbe facendo testare ai propri dipendenti.

Google-Car

Competere con un colosso come Google potrebbe rappresentare la fine per Uber, anche perché la localizzazione della loro app si basa proprio sulle mappe offerte dal colosso californiano.

In un futuro non troppo lontano immaginiamo auto non più private ma a disposizione di tutti. Saranno parcheggiate in un deposito e all’occorrenza partiranno per venirci a prendere nell’orario da noi stabilito, portandoci dove vogliamo. Insomma il futuro è questo e Google lo ha capito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS