Il Sassuolo fa sprofondare l’Inter, per Mancini 10 punti in 10 partite

426
0
CONDIVIDI

Dopo aver fermato Roma, Juventus, Napoli e Milan mancava soltanto l’Inter nell’ottimo curriculum del nuovo Sassuolo targato Di Francesco. Tre sconfitte nelle ultime tre partite ma la vendetta è un piatto che va servito freddo. La formazione di Roberto Mancini incontra al Mapei Stadium forse il miglior Sassuolo della stagione.

Primo tempo

Partono bene i nerazzurri. Donkor e Vidić impensieriscono il portiere Consigli anche se due minuti dopo arriva la risposta del Sassuolo con Sansone, che però non riesce a dare forza al suo colpo di testa. Al 17′ arriva il primo gol del Sassuolo, con Zaza, che infila Handanovič con un sinistro che si va a insaccare sotto la traversa.

Al 30′ altro gol capolavoro, questa volta di Sansone. L’attaccante prende palla e scarica un grandissimo tiro che bacia la parte inferiore della traversa prima di terminare in rete. Nei minuti finali del primo tempo gli uomini di Mancini si riversano in attacco ma senza impensierire Consigli.

Secondo tempo

Il primo squillo della ripresa è targato Shaqiri. Lo svizzero prende palla al 60′ e tira dal limite dell’area centrando il palo. L’Inter sbaglia anche il cambio: era prevista l’uscita di Donkor per far posto al nuovo acquisto Brozović. Esce però Vidić su segnalazione sbagliata della panchina nerazzurra. Altra occasione Inter con Dodò al minuto 76. Il brasiliano colpisce di testa a tu per tu con Consigli ma l’estremo difensore del Sassuolo riesce a bloccare.

All’83’ si infiamma la sfida. Icardi approfitta di un retropassaggio errato di Manganelli e scaraventa la palla in rete. 2-1. Nel tentativo di recuperare il pallone per portarlo a centrocampo si scontra con Sansone che rimedia il suo primo cartellino giallo. Al 90′ si becca il secondo cartellino giallo, e l’espulsione, per non essersi fermato dopo il fischio dell’arbitro per un calcio di punizione a favore dell’Inter.

Al 92′ rigore per il Sassuolo su errore di Donkor che stende Zaza in area di rigore. Berardi si presenta dal dischetto e batte Handanovič.

La protesta dei tifosi

Al termine della gara la formazione nerazzurra si presenta sotto la curva per salutare i tifosi arrivati in gran numero al Mapei Stadium. Icardi zittisce un gruppo di supporter che rispondono tirandogli la maglia che l’attaccante argentino gli aveva da poco consegnato. Alta tensione in casa Inter. Nelle ultime 10 partite Mancini ha racimolato soltanto 10 punti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS