Alfred e Alfred Remote: a cosa servono e come si usano

1601
0
CONDIVIDI

Ci sono applicazioni per Mac della quale possiamo tranquillamente fare a meno. Ci sforziamo, cerchiamo di farle sembrare utili e di abituarci a utilizzarle ma proprio non ci riusciamo. Quando è così vi diamo un consiglio: cancellatele. Non servono, altrimenti vi verrebbe naturale prendere confidenza con esse.

A proposito di app che generano dipendenza: una di queste è certamente Alfred, applicazione che reputiamo di fondamentale importanza per chi utilizza un Mac. Si piazza all’interno del computer e rimane lì pronto a entrare in azione. Basta premere due tasti (che possiamo personalizzare a nostro piacimento) per farlo comparire e per chiedergli qualsiasi cosa. Già, perché si tratta pur sempre di questo, chiedere. Abbiamo bisogno di un assistente che ci dia una mano durante le nostre attività “internettiane” e uno strumento come Alfred potrebbe fare proprio al caso nostro.

Alfred 2

Ma cosa fa esattamente? Beh, permette di cercare su Google qualsiasi cosa senza dover aprire per forza il browser, oppure di vedere le informazioni di un contatto presente in rubrica semplicemente digitando il suo nome. Possiamo cercare file in modo rapido sul nostro computer digitando il nome che ci interessa. Tutto molto semplice e veloce.

Ci sono poi i Workflow, dei piccoli script che aprono un mondo di funzionalità. Su Packal se ne trovano a centinaia. Sono tutti ben fatti e utili. Stavamo provando quello che permette la ricerca rapida su iTunes Store. Una volta installato basta scrivere su Alfred “it apps TrovaPacco” per trovare l’annessa applicazione disponibile su App Store. Tutto questo in modo rapido, basterà solo prendere confidenza con il comando.

Per utilizzare questi Workflow dobbiamo acquistare la licenza (Powerpack). Ce ne sono di tre tipi:

  • Single License – 17 sterline;
  • Family License – 27 sterline;
  • Mega Supporter – 32 sterline.

Alfred Remote

Gli sviluppatori hanno lanciato anche Alfred Remote, un’applicazione per iPhone e iPad che trasforma i due dispositivi mobili di Apple in telecomandi tuttofare per Mac. Una volta scaricata l’app su iPhone o iPad possiamo procedere all’abbinamento e utilizzare il dispositivo mobile Apple per comandare il Mac in modo rapido, sfruttando le scorciatoie disponibili sul display touch dell’iDevice.

Funziona alla perfezione e tramite l’app Alfred per Mac possiamo anche personalizzare ogni schermata inserendo le scorciatoie che più ci interessano, magari suddividendole per spazi (spazio lavoro, spazio multimediale, etc).

Alfred Remote app

L’applicazione Alfred Remote costa 4,99 euro e la potete scaricare da qui. Nel filmato presente qui sotto potete vedere in azione Alfred Remote.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS