Google Fiber arriva in 18 nuove città

801
0
CONDIVIDI

Ne abbiamo parlato per la prima volta nel lontano 2012, quando Google annunciò la sua intenzione di diventare un Internet Provider, grazie al suo progetto Google Fiber. Stiamo parlando di una rete a banda larga con velocità fino ad 1 Gigabit al secondo, che la società ha inizialmente lanciato in USA e che vorrebbe diffondere in tutto il mondo.

Il progetto però va molto a rilento, attualmente le zone coperte dal servizio di internet con fibra ottica sono quelle di Kansas City (Missouri), Austin (Texas) e Provo (Utah). Nonostante ciò, la società continua per la sua strada, annunciando l’arrivo di Google Fiber in 18 nuove città presenti nelle aree di Atlanta (Georgia), Charlotte (Carolina del Nord), Raleigh-Durham (Carolina del Nord) e Nashville (Tennessee). Naturalmente, il numero è ancora molto piccolo, ed il traguardo a cui punta Google è ben lontano. Stando però alle ultime voci, si sta già lavorando per portare il servizio nelle città di Phoenix (Arizona), Portland (Oregon), Salt Lake City (Utah), San Antonio (Texas) e San Jose (California).

Un sogno, quello di Google, di diventare un ISP che forse si fa pian piano sempre più tangibile, anche grazie al recente interessamento del mondo dei carrier mobile. Chissà se noi riusciremo, magari nella nostra vecchiaia, ad usufruire di Google Fiber qui in Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS