New York: tempesta di neve in arrivo. Scatta il coprifuoco

234
0
CONDIVIDI

New York si appresta a vivere le sue ore più dure di questo inizio 2015. È in arrivo la tempesta “Juno”, la prima del nuovo anno. Il sindaco Bill de Blasio ha vietato la circolazione di qualsiasi mezzo e ha invitato la popolazione a non scendere in strada. Le forti raffiche di vento potrebbero uccidere.

È permessa la circolazione soltanto ai camion della nettezza urbana, attrezzati con le lame d’acciaio. Nelle ultime ore ha smesso di nevicare ma per il sindaco si tratta soltanto della “calma prima della tempesta”. I meteorologi avvisano i newyorkesi che si tratta di “una perturbazione spezzata in due. La seconda parte, la più pericolosa e potente, è un vortice che si è allontanato in mare. Prenderà forza sull’Atlantico e tornerà colpendo la costa con violenza”.

A Boston (Massachusetts) e Providence (Rhode Island) sono attesi 60 centimetri di neve, mentre a New York da 25 a 50 centimetri. Più calma la situazione a Philadelphia e nella zona centrale del New Jersey, dove dovrebbero cadere circa 15 centimetri di neve.

La tempesta “Juno” ha già colpito 35 città, da Filadelfia alla Portland del Maine. Gli abitanti svuotarono i supermercati per fare scorte, barricandosi in casa aspettando che il ciclone si spostasse più a nord, verso il Canada.

Per i senzatetto sono state mobilitate tutte le strutture di accoglienza del Paese. 15 team di assistenti sociali sono andati alla ricerca degli “homeless” per convincerli ad accettare il rifugio, almeno per un paio di notti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS