Francia: 4 milioni di persone in piazza contro il terrorismo

235
0
CONDIVIDI

Quattro milioni di persone in tutta la Francia. Due milioni (secondo la prefettura) nella sola città di Parigi, con molti leader politici ad aprire il corteo. Così l’Europa ha voluto dimostrare al mondo intero di non avere paura, nonostante la ferita lasciata dagli attentati dei giorni scorsi rimanga aperta e dolorosa.

Alla guida del corteo il presidente francese Francois Hollande, affiancato da altri leader europei, come il presidente della Commissione U.E. Jean Claude Juncker, il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier britannico David Cameron. Non era presente il presidente russo Vladimir Putin, che ha inviato il ministro degli Esteri, Serghei Lavrov, e Barack Obama, rappresentato dal ministro della Giustizia, Eric Holder.

Durante la marcia tanti applausi dalle finestre e momenti di silenzio. Il presidente Hollande e gli altri capi di stato hanno percorso le prime centinaia di metri insieme ai parenti delle vittime e alla redazione di Charlie Hebdo scampata all’attentato prima di tornare all’Eliseo. Successivamente, il presidente francese si è recato in visita alla Grande sinagoga di Parigi mentre i leader sono ripartiti per i rispettivi Paesi.

Il ministero dell’Interno francese ha giudicato l’evento come “senza precedenti”. C’è stata talmente tanta affluenza da rendere difficile il calcolo di una stima precisa delle persone presenti. “Oggi Parigi è la capitale del mondo”, ha detto Francois Hollande ai suoi ministri riuniti all’Eliseo.

Poco prima della manifestazione è intervenuto il premier Matteo Renzi:

“I nostri valori sono più forti delle loro minacce…c’è bisogno innanzitutto di una sfida più grande: affermare valori più grandi dell’orrore. Siamo qui per dire che noi non ci fermiamo, non ci facciamo arrestare dall’orrore e dalla paura, da Parigi deve partire un messaggio di dolore e vicinanza, ma anche di ripartenza e futuro perché l’Europa non è solo passato. L’Europa è molto di più di un fattore solo economico. Questa vicenda tragica può avere come effetto collaterale positivo, l’unico, di riportare ciascuno di noi a riflettere su cosa è l’Europa: l’Europa sono 70 anni di pace.”

C’è stato anche un vertice dei ministri dell’Interno dell’U.E. e colloqui tra i leader del Vecchio Continente. Si è parlato della questione sicurezza e di come l’Europa possa riuscire a contrastare in maniera più efficace il terrorismo.

Manifestazione Parigi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS