Bundesliga in lutto: è morto il 20enne Malanda del Wolfsburg

1530
0
CONDIVIDI

È morto in un incidente stradale il classe 1994 Junior Malanda, centrocampista del Wolfsburg e giovane speranza del calcio belga. Si stava recando presso l’aeroporto per partire con il resto della squadra verso il Sudafrica, per svolgere il richiamo della preparazione dopo la lunga sosta invernale.

Era a bordo di un Suv ma non guidava. Sedeva sul retro stando alle prime ricostruzioni. Durante il tragitto l’auto ha incontrato una fitta pioggia e un vento laterale che arrivava anche a 100 km/h, fenomeni che hanno dato vita al cosiddetto acquaplaning. Hanno perso il controllo del mezzo e sono finiti oltre il guardrail, sbattendo violentemente contro un albero. Malanda, che era seduto sul sedile posteriore, è stato sbalzato nella parte anteriore dell’auto e sarebbe molto sul colpo. Gli altri due passeggeri sono stati trasportati in ospedale in gravi condizioni.

Il calcio tedesco (e non solo) è in lutto. Il commissario tecnico del BelgioMarc Wilmots, ha dichiarato: “Il calcio belga ha perso una delle sue più grandi speranze. I miei pensieri sono con la famiglia e gli amici di Junior Malanda. Il direttore sportivo del Wolfsburg Klaus Allofs ha invece commentato così la morte del giovane calciatore:

“Siamo profondamente scioccati e non riusciamo ad esprimere la nostra costernazione con le parole. Noi tutti lo amavamo. Era un amante del divertimento, aldilà che era un giocatore eccezionale ancora all’inizio della sua carriera. I nostri pensieri in queste ore difficili sono con la sua famiglia e i suoi amici.”

Il ricordo del mondo del calcio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS