L’Inter dà il benvenuto a Shaqiri mentre Ferrero “annuncia” Eto’o

666
0
CONDIVIDI

Dopo la chiusura della trattativa con il Bayern Monaco, sulla base di un prestito oneroso con obbligo di riscatto a 16 milioni di euro, l’Inter ha dato il benvenuto a Xherdan Shaqiri verso le ore 21:40, quando lo svizzero è atterrato all’aeroporto di Malpensa. Tanti tifosi ad aspettarlo. Un Podolski-bis che ha lasciato di stucco il calciatore ex-Bayern: “Sono molto felice. Sono qui per giocare e i tifosi sono splendidi. Mi sento in forma e pronto per scendere in campo. Forza Inter.”

Shaqiri ha firmato un contratto che lo legherà al club nerazzurro fino al 2019. Oggi visite mediche e primo allenamento con i nuovi compagni agli ordini di Roberto Mancini.

Il presidente Erick Thohir ha salutato i due nuovi acquisti lasciando questo messaggio:

“Contento dell’entusiasmo dei tifosi nerazzurri per Podolski e Shaqiri. Sono convinto che faranno molto bene con noi. Stiamo lavorando per fare del nostro meglio e guidati da un grande allenatore come Mancini i due nuovi stranieri ci daranno una grossa mano.”

Il mercato invernale è appena agli inizi ma dai primi colpi facciamo fatica a definirlo “di riparazione”. Gabbiadini è arrivato al Napoli dalla Sampdoria. Cerci è tornato in Italia, sponda Milan, dopo un fine 2014 opaco con la maglia dell’Atletico Madrid. L’Inter si è rinforzata sulle fasce con gli arrivi di Podolski e Shaqiri.

Il presidente Ferrero sta preparando l’ennesimo colpo di questo mercato invernale. Su Twitter ha pubblicato un messaggio in rima che lascia intravedere spiragli positivi per quanto riguarda l’arrivo di Samul Eto’o in blucerchiato. Nel tweet si parla anche di Muriel, altro obiettivo per il dopo-Gabbiadini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS