Attacco a Charlie Hebdo: il volto del poliziotto ucciso a terra

735
0
CONDIVIDI

L’attacco terroristico contro la sede del giornale Charlie Hebdo si è mostrato in tutta la sua crudeltà grazie soprattutto a un filmato finito in rete. Nel video si vede un poliziotto steso a terra ferito chiedere pietà agli assalitori, che lo ammazzano con un colpo d’arma da fuoco.

Ahmed Merabet

Il protagonista di questo agghiacciante filmato è il 42enne Ahmed Merabet, membro della brigata Vtt del commissariato del XIesimo arrondissement di Parigi. Era un agente di quartiere e si spostava spesso in bicicletta. Insieme a lui è stato ucciso anche Mustapha Ourrad, correttore di bozze. Sono due nomi che richiamano le origini dei loro assalitori, Chérif Kouachi e Said Kouachi, di 32 e 34 anni. Quest’ultimi però non si sono mai integrati nella società francese, anzi, hanno cercato di distruggere quelli che sono alcuni dei suoi valori fondamentali.

La Francia è il paese d’Europa con la più grande comunità musulmana (6 milioni, circa il 10% della popolazione totale). Nella città di Marsiglia rappresentano addirittura il 30-35% della popolazione totale. Sono dati statistici, anche perché gli immigrati non vengono categorizzati in base all’essere, o no, praticanti. Sono diversi i sondaggi che dimostrano come soltanto un terzo dei musulmani presenti in Francia si definiscono praticanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS