Google avvisa l’FBI e fa arrestare un utente YouTube

6379
0
CONDIVIDI

La sottile linea che separa il mondo virtuale da quello reale è spesso sfruttata dai malviventi per ricevere consensi, reclutare truppe e via discorrendo. I grossi colossi che dominano il web devono adoperarsi per scovare eventuali malintenzionati virtuali e segnalarli alla polizia. Questo ha fatto Google nei giorni scorsi, facendo arrestare un utente YouTube per un commento lasciato sul noto contenitore video.

L’uomo in questione si chiama Jeremiah Perez ed è residente in Colorado. È stato arrestato dall’FBI per aver lasciato questo commento:

SINCE DARREN WILSON our group has killed 6 retired sheriffs and cops……because of this event we will hunt two more in colorado this week…..for every innocent citizen that cops kill WE, VETERANS WILL KILL RETIRED HELPLESS COPS…COPS ARE THE REAL ENEMIES OF FREEDOM LOVING AMERICANS and TIME TO STRIKE BACK IN ALL OUT WAR IS NOW.

fbi

Gli uomini di Google hanno rintracciato il commento in questione e lo hanno segnalato all’FBI di San Francisco. Sono risaliti all’utente attraverso l’account e lo hanno arrestato. L’uomo si difende affermando di non aver mai avuto intenzione di mettere in pratica quanto scritto. Voleva soltanto spaventare le autorità perché sapeva che avrebbero letto il suo commento. Nel suo computer sono state trovate però vecchie ricerche del tipo “Kill Barack Obama” o “La famiglia di Hunt Darren Wilson”.

Darren Wilson è il poliziotto che ha sparato al 18enne Michael Brows scatenando una vera e propria rivolta popolare, soprattutto dopo che il Gran Giurì ha deciso di non incriminarlo.

Nei giorni scorsi due poliziotti di New York sono stati uccisi da un afroamericano che aveva annunciato l’omicidio qualche ora prima su Instagram, pubblicando delle foto con protagonista la sua pistola. Se qualcuno avesse segnalato quel post con molta probabilità i due agenti sarebbero ancora in vita.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS