Google News disattivato in Spagna: permane la ricerca degli articoli

268
0
CONDIVIDI

Da circa una settimana la piattaforma Google News è stata disattivata in Spagna, anche se permane la possibilità di ricercare le notizie pubblicate dai giornali spagnoli. La scelta di chiudere il servizio è scaturita dall’approvazione di una nuova legge sul diritto d’autore, richiesta dagli editori spagnoli, la quale prevede che tutti i siti che si occupano di raccogliere articoli online, paghino una tassa per la pubblicazioni di anteprime del post originale.

Quindi chiunque provi ad accedere alla sezione News del colosso di Mountain View viene automaticamente rimandato ad una pagina dove sono chiarite tutti i motivi della chiusura. Nonostante il servizio sia attualmente inattivo, è rimasta comunque attiva la ricerca degli articoli pubblicati online. Infatti Google, tramite l’utilizzo di un apposito box chiamato “En las noticias”, ha creato un’area dedicata alla notizie di diverso genere, alle quali si può accedere tramite la ricerca di parole chiave. Lo stesso servizio è attivo anche in Italia dove però Google News continua a funzionare correttamente.

Inoltre Google ha mantenuto il filtro Noticias tra le varie scelte disponibili al momento della ricerca, e cliccandovi sopra si viene mandati in una pagina dove sono inseriti una serie di link correlati alla parola chiave. Con questo metodo si può continuare a scegliere la propria notizia e leggerla direttamente dal sito d’origine. Google ha spiegato al sito di informazioni Search Engine Land che al momento Google News risulta inattiva, tuttavia le notizie saranno ancora accessibili e filtrate facilmente durante la ricerca, così da poter evitare il pagamento per i diritti d’autore, dato che la nuova legge è legata agli aggregatori di notizie e non ai motori di ricerca.

google-news-spagna-02

La rimozione della raccolta di Google News ha però preoccupato molti giornali spagnoli, i quali inizialmente sostenitori della nuova legge, si sono trovati chiedere al governo di rivedere il regolamento per paura di perdere visitatori dal loro sito, acquistati tramite Google. I timori degli editori si sono in parte avverati, infatti, si è verificato nel corso di quest’ultima settimana un calo delle visite, compensato tuttavia da un numero maggiore di accessi diretti.

Nel corso degli anni Google ha dovuto fronteggiare numerose cause legali portate avanti dagli editori dei diversi paesi, per cercare di ottenere il pagamento dei diritti d’autore da parte del colosso di Mountain View. E il cammino di Google News è sempre stato intralciato da queste forti pressioni che lo vedevano accusato di ricavare denaro dal suo servizio, tramite la pubblicità inserita nel motore di ricerca. Google sostiene invece di aver introdotto il filtro News solo per dare maggiore visibilità ai siti dei giornali, visto che nel suo servizio non vengono mostrati gli articoli interi ma solo una piccola anteprima. Con questa mossa i giornali spagnoli hanno un po’ sputato nel piatto in cui loro stessi mangiano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS