In arrivo nuovi diritti per i consumatori che acquistano online

937
0
CONDIVIDI

Il mondo in cui tutti viviamo è dominato da un regime capitalistico orientato al profitto, il quale detta le leggi sugli acquisti di un qualsiasi tipo di prodotto, ai fini di massimizzare i ricavi e minimizzare i costi. Con questo sistema al giorno d’oggi siamo arrivati a poter scegliere un oggetto che abbia le caratteristiche migliori al prezzo minore, e questo è stato reso possibile grazie alla concorrenza tra aziende che offrono lo stesso servizio.

Tuttavia nel momento in cui un settore risulta saturo, i guadagni per queste società si riducono al minimo e diventa perciò difficile per le imprese potere sopravvivere. In queste condizioni le società invece di investire per migliorare i propri prodotti o i servizi offerti, preferiscono puntare sul marketing e sulla sponsorizzazione del proprio prodotto in modo da renderlo maggiormente visibile agli occhi del consumatore. Infatti, negli ultimi anni gli uffici marketing delle varie aziende hanno incrementato il loro operato, arrivando ad assumere un numero elevato di dipendenti con enormi capacità nel piazzare il prodotto, ma che per il più delle volte sanno a malapena come si naviga nel web.

Oggi in qualsiasi sito internet sono presenti spot pubblicitari di ogni genere, soprattutto in quei siti dove ci si iscrive lasciano la propria email o cellulare. Tramite i nostri contatti le società riescono a contattarci insistentemente, violando così la nostra privacy,  per offrire promozioni truffaldine che nella maggior parte dei casi riguardano prodotti falliti che stanno cercando di rimanere a galla. Per far fronte a tutti questi scocciatori è entrata in vigore la direttiva europea sui diritti dei consumatori, in occasione della quale l’AGEM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha rilanciato la campagna per proteggere i diritti dei consumatori.

Le novità principali che saranno presentate nello spot ufficiale televisivo entro la prossima estate sono: il diritto ad una pubblicità veritiera, il diritto di sottoscrivere contratti chiari senza clausole inique, il diritto di restituire i prodotti acquistati online entro 14 giorni, il diritto di far riparare o sostituire i prodotti difettosi entro 2 anni dall’acquisto e il diritto all’assistenza gratuita del Centro Europeo Consumatori (Ecc-Net). Grazie a questa iniziativa è possibile segnalare eventuali violazione dei diritti di consumatori inviando una segnalazione al Garante tramite l’apposito modulo che potete trovare sul sito di AGEM. Una volta accertate le infrazioni, l’Autorità competente farà partire un’istruttoria fino ad arrivare a sanzioni economiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS