Ebola: migliora il medico italiano di Emergency

360
0
CONDIVIDI

Il primo paziente italiano che ha contratto il virus Ebola sta migliorando. A riferirlo è Cecilia Strada, presidente dell’associazione Emergency. «Possiamo davvero dire che iniziamo a vedere la fine del tunnel», ha commentato a margine della firma della convenzione per la concessione di uno spazio all’associazione nell’isola a Giudecca, a Venezia.

Notizie positive sulla guarigione del “paziente zero” arrivano anche da Alessio D’Amato, coordinatore della Cabina di regia del sistema sanitario regionale laziale.

“Il paziente ricoverato per Ebola sta avendo un decorso positivo e domani verrà fornito l’ultimo bollettino medico. Di recente abbiamo avuto la visita dell’Oms che ha rappresentato il riconoscimento dell’organizzazione al ministero della Salute, alle strutture tecnico-scientifiche dell’ospedale Spallanzani e alla Regione rispetto ai trattamenti effettuati in questa circostanza.”

Il medico di Emergency, che sta ancora combattendo per sconfiggere il virus Ebola, ha ricevuto lo scorso mercoledì la telefonata del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. La conversazione è stata “cordiale e intensa”, dicono dal Quirinale attraverso una nota. «Il rischio al quale lei si è sottoposto merita l’ammirazione del nostro Paese», ha detto il presidente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS