Da giugno 2015 Apple richiederà il supporto a 64 bit per gli update delle app di iOS

643
0
CONDIVIDI

In un comunicato di qualche ora fa la compagnia di Cupertino, ha inviato un comunicato ai propri sviluppatori di applicazioni di terze parti, nel quale riferisce che questi dovranno garantire supporto a 64-bit per gli eventuali aggiornamenti delle applicazioni di iOS esistenti nell’Apple Store. L’implementazione sarà ufficialmente attiva a partire dal 1 giugno 2015, e prevede che tutti gli sviluppatori effettuino lo sviluppo di app utilizzando SDK iOS 8.

La notizia arriva dopo pochi mesi da quando Apple ha annunciato che tutti gli sviluppatori dovessero sviluppare applicazioni compatibili con il formato a 64-bit per poterle pubblicare. Tutte le app prodotte entro il 1 febbraio hanno subito una serie di controlli da parte di iTunes, in modo da verificare che ci fosse un effettiva compatibilità. Questo nuovo sviluppo permette ad iTunes di aver un discreto vantaggio sugli altri sistemi operativi, offrendo un support0 a 64 bit per il chip A7 e a partire dal primo giungo anche per il processore A8.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS