Addio a Ralph Baer, inventore della prima console per videogiochi

262
0
CONDIVIDI

Pochi giorni fa, il mondo videoloudico ha perso il padre del videogioco moderno, definito da alcuni il “Thomas Edison dei videgiochi”, Ralph Baer, spentosi lo scorso 6 dicembre all’età di 92 anni. Nato a Rodalben, in Germania, nel 1922, emigra poco tempo dopo negli Stati Uniti. Qui, dopo aver prestato servizio nell’esercito degli Stati Uniti, si iscrive presso l’American Television Institute of Technology dove nel 1949 si laurea in ingegneria televisiva. Alcuni anni più tardi, insieme all’amico e collega insieme a Bill Harrison inizia lo sviluppo del cosiddetto Brown Box, che nell’agosto del 1972, dopo una serie di prototipi, viene commercializzato con il nome Magnavox Odyssey, la prima console per videogiochi ad uscire sul mercato.

Magnavox_Odyssey

Negli ultimi anni della sua vita, per il suo importante e fondamentale contributo al mondo videoludico, Baer ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra i quali spiccano la National Medal of Technology and Innovation consegnatagli nel febbraio 2006 dal presidente George W. Bush, e l’inserimento nell’aprile del 2010 nella National Inventors Hall of Fame.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS